Cancro: la proteina Brd4 (colpita con farmaci sperimentali) potrebbe fermare diversi tipi di tumore

Pubblicato sulla rivista scientifica Nature Medicine lo studio che rivela un legame tra due proteine (YAP e Brd4) che, legandosi tra loro, causano lo sviluppo di diversi tipi di tumore resistenti alla cura dei farmaci.
Gaia Cortese 8 novembre 2018

Yap è il nome di una proteina responsabile della trasformazione delle cellule sane in cellule tumorali e che contribuisce alla loro crescita incontrollata. Questa proteina ha la capacità, infatti, di entrare nel nucleo della cellula e di modificarne il genoma, ossia l'insieme di tutte le informazioni genetiche depositate nella sequenza del DNA. La Brd4 invece è una proteina che colpita con farmaci sperimentali, potrebbe fermare la proliferazione di molte tipologie di tumore, anche resistenti ai farmaci.

Qual è il legame tra la proteina Yap e la nuova Brd4? Un team di ricercatori dell’Università di Padova, finanziato dall'Airc (Associazione Italiana per la Ricerca sul Cancro) ha di recente scoperto che queste due proteine si legano sempre, si abbracciano e si accompagnano insieme nelle stesse regioni cromosomiche. La proteina Brd4 è una sorta di doping della proteina YAP: in pratica la YAP ha migliori prestazioni, purtroppo ai danni dell’organismo, proprio perché supportata dalla proteina Brd4. La buona notizia è che i ricercatori hanno compreso come mettere al tappeto Brd4, grazie a una molecola che ne inibisce il funzionamento; il tumore perde il suo doping e torna a essere sensibile alle cure con i farmaci, nello specifico alla chemioterapia. Lo studio è stato pubblicato dalla rivista scientifica Nature Medicine e tra i ricercatori che ne hanno permesso la pubblicazione compare anche una giovane ricercatrice italiana, Francesca Zanconato.

L’Associazione Italiana per la Ricerca sul Cancro è impegnata su tutti i fronti nella lotta contro il cancro e gran parte del suo lavoro è focalizzata sui finanziamenti dei progetti di ricerca oncologica in Italia. Proprio in questi giorni è in corso l’iniziativa dell’associazione “I Giorni della Ricerca”, con l’obiettivo di sensibilizzare e informare i cittadini sui principali progressi compiuti nella lotta contro il cancro. Il calendario di appuntamenti è fitto: dall’impegno della RAI nel raccontare storie dei protagonisti della ricerca all’interno del proprio palinsesto, ai programmi di informazione nelle scuole superiori e nelle università, alla distribuzione dei cioccolatini della ricerca, sabato 10 novembre, in mille piazze d’Italia, con lo scopo di finanziare i progetti di studio contro il cancro.

Libera i tuoi pensieri!