Che cos’è il D-Dimero e perché si fa il test?

I D-dimeri sono frammenti di fibrina prodotti dalla sua degradazione enzimatica. Questo processo avviene per smaltire i coaguli. Ciò significa che un esame del sangue che rileva questa sostanza conferma che c’è stato un coagulo, potenzialmente pericoloso, come nel caso di trombosi venosa profonda, di embolia polmonare e nella coagulazione intravascolare disseminata.
Valentina Rorato 15 Ottobre 2021
* ultima modifica il 15/10/2021

Il D-Dimero sono frammenti di fibrina e la sua misurazione nel sangue si effettua per verificare la presenza di coaguli. Vediamo come e quando si forma e cosa significa un test positivo o negativo.

Che cos’è

Il D-Dimero è un prodotto di degradazione della fibrina che spesso si utilizza per misurare e valutare la formazione di coaguli, che si formano ogni volta che un vaso sanguigno è danneggiato, sia a causa di una lesione o di aterosclerosi sia quando il flusso sanguigno è limitato. I coaguli sono lo strumento che il corpo impiega per fermare le emorragie e sono composti da fibrina. Quando la ferita è guarita o il processo di riparazione è terminato, il tuo fisico inizia a degradare il coagulo e a scomporre la fibrina, che rompendosi forma prodotti di degradazione o FDP. E uno degli FDP è il D-Dimero del complesso (DD)E. Teoricamente, questa sostanza non dovrebbe essere presente nel sangue, tranne quando viene attivato questo processo, quindi se la concentrazione è alta in assenza di motivi validi è prova del fatto che i controlli sui meccanismi di coagulazione non stanno funzionando.

Test del D-dimero

Un test del D-Dimero è un esame del sangue che controlla o monitora i problemi di coagulazione. La concentrazione di riferimento o è < 250 ng/mL o < 0,4 mcg/mL. Se i risultati evidenziano un livello di D-Dimero più alto del normale potrebbe significare che hai avuto un coagulo sanguigno. Tuttavia, il test non dice dove fosse il coagulo o cosa lo abbia causato. E ci sono diverse cause, non sempre facilmente identificabili. Pertanto, il test D-Dimero non è l'unico metodo utilizzato per diagnosticare una malattia o una condizione, ma viene associato con altri esami del sangue e scansioni di immagini, come ecografia, scansione polmonare di ventilazione-perfusione e angiografia con tomografia computerizzata, per formulare una diagnosi completa.

Un test normale è negativo e significa che non hai problemi con la coagulazione del sangue, è positivo quando i valori superano i paramentri indicarti.

Perché il D-Dimero è alto?

Il D-Dimero può essere alto per diversi motivi. Molte malattie, trattamenti e fattori legati allo stile di vita possono aumentarne i livelli.

Cause mediche e trattamenti

  • Malattie cardiache: angina instabile, infarto, ecc
  • Cancro
  • Trattamento del cancro: la chemioterapia e alcuni farmaci per il cancro al seno possono aumentare il rischio di coaguli di sangue.
  • Trattamento con estrogeni: le pillole anticoncezionali e la terapia ormonale sostitutiva possono aumentare il rischio di trombosi venosa (TVP) ed embolia polmonare (EP).
  • Chirurgia: i pazienti che hanno subito un intervento chirurgico importante, come una sostituzione dell'anca o una ricostruzione del ginocchio, hanno un rischio maggiore di un coagulo di sangue.
  • Malattie infettive: COVID-19 e polmonite possono causare infiammazioni e innescare coaguli di sangue.
  • Malattia renale: per ragioni non completamente comprese, la malattia renale aumenta il rischio di TVP ed EP.
  • Cirrosi epatica: le persone con gravi malattie del fegato hanno un rischio maggiore di coaguli nella grande vena del fegato.
  • Gravidanza: i livelli di D-dimero aumentano da due a quattro volte al momento del parto. 10 Le donne hanno un rischio maggiore di TVP o EP fino a tre mesi dopo il parto.

Fattori di rischio

  • Età superiore ai 60 anni
  • Fumare sigarette
  • Razza: gli afroamericani hanno livelli più alti di D-Dimero rispetto alle persone di origine europea.
  • Sesso: le donne hanno livelli più elevati di D-Dimero rispetto agli uomini.
  • Obesità
  • Stile di vita sedentario
  • Embolo polmonare

Chi deve fare il test

Il medico potrebbe chiederti di eseguire questo test se sospetta che tu abbia problemi di coagulazione del sangue o se vuole escluderli. Questi problemi di coagulazione del sangue includono:

Se sei in trattamento per la coagulazione intravascolare disseminata, il medico può utilizzare il test del D-dimero per monitorare la tua condizione. Ma può esserti anche prescritto se avverti i seguenti sintomi:

  • Gonfiore o arrossamento, di solito nella parte inferiore della gamba, ma a volte nella coscia, nel bacino o in un braccio
  • Dolore alla gamba, alla coscia, al bacino o al braccio
  • Respirazione difficoltosa
  • Battito cardiaco accelerato
  • Dolore al petto
  • Sudare molto

L'esame non richiede alcun tipo di preparazione.

Fonte | Laboratorio Crescenzi

Le informazioni fornite su www.ohga.it sono progettate per integrare, non sostituire, la relazione tra un paziente e il proprio medico.