Che cos’è il mesotelioma, il tumore causato dall’amianto

Il mesotelioma è un tumore maligno che colpisce il mesotelio, un tessuto che riveste gli organi. Ne esistono di diversi tipi, in base alla zona dove si sviluppa. E’ più frequente nella parte interna della gabbia toracica (pleura) e a seguire al pericardio, all’ intestino ( peritoneo) e ai testicoli (tunica vaginale). Si può curare?
Valentina Rorato 23 Settembre 2021
* ultima modifica il 23/09/2021

Il mesotelioma è un cancro molto aggressivo che si verifica nel sottile strato di tessuto che copre la maggior parte degli organi interni (mesotelio). Sono disponibili delle cure per questa neoplasia, ma per la maggior parte delle persone è fatale. Vediamo insieme come si diffonde e quali i fattori di rischio.

Che cos’è

Il mesotelioma è il tumore del mesotelio, la fibra sottile che riveste molti organi interni. Di solito è legato all'esposizione all'amianto. Colpisce principalmente i polmoni (mesotelioma pleurico), ma spesso interessa anche l’addome (mesotelioma peritoneale), il cuore o i testicoli. Sfortunatamente, è molto difficile da curare: prima di tutto perché la diagnosi è quasi sempre tardiva, quando ormai il tumore si diffuso troppo, e poi il trattamento è mirato soprattutto a ridurre i sintomi.

E' considerato un tumore raro perche rappresenta l'1% di tutte le malattie oncologiche e colpisce prevalentemente gli uomini.  Secondo i dati dell’Associazione italiana registro tumori (AIRTUM), nel 2020 erano attesi circa 1.500 casi tra gli uomini e 500 tra le donne. L'incidenza in Italia è dello 0,8 percento di tutti i tumori diagnosticati nell'uomo e scende allo 0,3 percento nella donna. E il 90% è dovuto all'esposizione all'amianto.

I sintomi

I  sintomi del mesotelioma variano a seconda di dove si verifica il cancro.

Mesotelio pleurico

  • Dolore al petto
  • Tosse dolorosa
  • Fiato corto
  • Grumi insoliti di tessuto sotto la pelle sul petto
  • Perdita di peso inspiegabile

Mesotelioma peritoneale

  • Dolore addominale
  • Gonfiore addominale
  • Nausea
  • Perdita di peso inspiegabile

Il mesotelioma pericardico, che colpisce il tessuto che circonda il cuore, può causare difficoltà respiratorie e dolori al petto, mentre quello della tunica vaginale, il tessuto che circonda i testicoli, può essere inizialmente rilevato come gonfiore o massa su un testicolo.

Le cause

Le cause, come per le forme di cancro, sono imputabili a mutazione del DNA e purtroppo non è chiaro cosa le provochi. Nello specifico del mesotelioma esistono dei fattori di rischio estremamente importanti come l’esposizione all’amianto. Le fibre di questo minerale sono forti e resistenti al calore, il che le rende utili in un'ampia varietà di applicazioni, come negli isolamenti, nei freni, nei pavimenti, nei tetti e in molti altri prodotti. Quando l'amianto viene frantumato, ad esempio durante il processo di estrazione o durante la rimozione dell'isolamento, può crearsi polvere. Se la polvere viene inalata o ingerita, le fibre si depositano nei polmoni o nello stomaco, dove possono causare irritazioni che possono portare al mesotelioma.   In Italia la lavorazione e l’utilizzo dell’amianto sono vietati dal 1992.

La diagnosi

La diagnosi di mesotelioma non è semplice. Se c’è il sospetto di cancro, il medico può richiedere una radiografia del torace e una tomografia computerizzata (TC) del torace o dell'addome, per cercare anomalie. Successivamente potrebbe essere prescritta anche una biopsia, per raccogliere campioni di tessuto che poi verrà testato.

La cura

Prima della cura il medico potrebbe decidere di fare altri esami, come la Risonanza Magnetica o la PET, per stabilire quale sia il trattamento più adatto e la stadiazione del tumore. Ricordati che è una malattia aggressiva e per la maggior parte delle persone una cura non è possibile. Tra le opzioni, comunque, potrebbero esserci la via chirurgica per rimuovere il tumore (e talvolta anche l’organo interessato) o ridurre l’accumulo di liquidi nei polmoni. Ovviamente, lo specialista valuterà l’esigenza di seguire cicli di chemioterapia, radioterapia, immunoterapia a seconda del paziente.

Aspettative di vita

Le aspettative di vita sono molto basse: circa la metà (50%) delle persone con mesotelioma vive almeno un anno dopo la diagnosi, mentre circa 1 persona su 10 (10%) con mesotelioma vive almeno 5 anni dopo la diagnosi.

Fonti| Humanitas; Airc

Le informazioni fornite su www.ohga.it sono progettate per integrare, non sostituire, la relazione tra un paziente e il proprio medico.