Che cos’è la cistite interstiziale e come si cura il dolore pelvico cronico

Un dolore costante nella regione pelvica, la necessità di fare pipì in continuazione (anche 60 volte al giorno), la depressione e l’ansia che questo problema ti attanagli la vita per sempre: sono questi i sintomi più frequenti della cistite interstiziale, una sindrome senza cura molto complessa.
Valentina Rorato 11 Ottobre 2021
* ultima modifica il 11/10/2021

La cistite interstiziale è una disfunzione cronica che colpisce le pareti pelviche e che causa pressione vescicale e dolore . Questa condizione fa parte di uno spettro di malattie note come sindrome della vescica dolorosa. E purtroppo non c'è una cura.

Che cos’è

La cistite interstiziale è una condizione cronica delle pareti pelviche che provoca disagio o dolore ricorrenti alla vescica o alla regione circostante. Le persone che ne soffrono di solito hanno pareti della vescica infiammate o irritate.

La vescica è un organo cavo e muscoloso che immagazzina l'urina: si espande fino a riempirsi e poi segnala al cervello che è ora di urinare, comunicando attraverso i nervi pelvici. Con la cistite interstiziale, questi segnali si confondono: senti il ​​bisogno di fare la pipì più spesso e con volumi di urina inferiori rispetto alla media. Ha molto in comune con la cistite classica, ma questo disturbo non è causato da stress e ha in impatto psicologico importante, perché può provocare stati d'ansia e di depressione.  Colpisce uomini e donne di tutte le etnie, ma è più comune nelle donne.  E purtroppo non esiste una cura: i farmaci e altre terapie possono al massimo offrire sollievo.

La malattia ha un decorso costante: potrebbe durare qualche settimana, qualche mese o anni o ripetersi ogni sei mesi. Ed è proprio questa ripetitività che influenza negativamente la qualità di vita.

I sintomi

I sintomi della cistite interstiziale variano da persona a persona. Divampando periodicamente in risposta a fattori scatenanti comuni, come le mestruazioni, stare seduti a lungo, stress, esercizio fisico e attività sessuale.

  • Dolore al bacino o tra la vagina e l'ano nelle donne
  • Dolore tra lo scroto e l'ano (perineo) negli uomini
  • Dolore pelvico cronico
  • Un persistente e urgente bisogno di urinare
  • Minzione frequente, spesso di piccole quantità, durante il giorno e la notte (fino a 60 volte al giorno)
  • Dolore o disagio mentre la vescica si riempie e sollievo dopo la minzione
  • Dolore durante il sesso

Sebbene i segni e i sintomi della cistite interstiziale possano assomigliare a quelli di un'infezione cronica del tratto urinario, di solito non c'è infezione.

La causa

La causa è attualmente sconosciuta. La sua diagnosi viene spesso fatta solo dopo aver escluso altre problematiche.

Fattori di rischio

Ci sono diversi fattori di rischio associati a questa condizione:

  • Genere. È più frequente nelle donne
  • Éta maggiore ai 30 anni
  • Avere un disturbo del dolore cronico.

Le complicazioni

La cistite interstiziale può causare una serie di complicazioni, tra cui:

  • Capacità vescicale ridotta. La cistite interstiziale può causare l'irrigidimento della parete della vescica, che consente alla vescica di trattenere meno urina.
  • Qualità della vita inferiore. Minzione frequente e dolore possono interferire con le attività sociali, il lavoro e altre attività della vita quotidiana.
  • Problemi di intimità sessuale. Minzione frequente e dolore possono mettere a dura prova le tue relazioni personali e l'intimità sessuale può risentirne.
  • Problemi emotivi. Il dolore cronico e il sonno interrotto associati alla cistite interstiziale possono causare stress emotivo e possono portare alla depressione.

La diagnosi

La diagnosi di cistite interstiziale è complessa ed è una diagnosi che si elabora per esclusione. Quindi prima il medico raccogli i sintomi e fa un esame pelvico, successivamente vengono richiesti l’esame delle urine, una cistoscopia, talvolta associata a una biopsia, poi una citologia urinaria e un test di sensibilità al potassio.

La cura

Non esiste una cura per la cistite interstiziale e non c’è un trattamento  che funziona per tutti. Potrebbero esserti consigliato la fisioterpia pelvica, così come l’assunzione di farmaci orali, come antinfiammatori non steroidei, antidepressivi triciclici e antistaminici. In alcuni casi è prescritta la stimolazione nervosa elettrica transcutanea (TENS). Con la TENS, lievi impulsi elettrici alleviano il dolore pelvico e, in alcuni casi, riducono la frequenza urinaria.

Alcune persone notano un miglioramento temporaneo dei sintomi dopo la cistoscopia con distensione della vescica, ovvero allungamento della vescica con l'acqua. Se hai un miglioramento a lungo termine, la procedura può essere ripetuta.

La tossina botulinica A (Botox) può essere iniettata nella parete della vescica durante la distensione della vescica. Ma questa opzione di trattamento potrebbe portare a non essere in grado di svuotarla completamente quando si urina. I medici, infine, usano raramente la chirurgia per trattare la cistite interstiziale perché la rimozione della vescica non allevia il dolore e può portare ad altre complicazioni.

Fonti| Humanitas Msd Manuals

Le informazioni fornite su www.ohga.it sono progettate per integrare, non sostituire, la relazione tra un paziente e il proprio medico.