Che cos’è la dopamina, la sostanza chimica del piacere

Sei felice oltre misura, sei stressato e non riesci a dormire, hai voglia di mangiare perché hai la sensazione di stare meglio solo così? Forse, dovresti controllare i tuoi livelli di dopamina, un neurotrasmettitore che influenza il tuo umore e tantissime funzioni all’interno del tuo corpo. Molto spesso è anche responsabile di alcuni stati d’animo, come depressione e ansia.
Valentina Rorato • 30 Luglio 2021
* ultima modifica il 02/08/2021

La dopamina è un neurotrasmettitore, ovvero un messaggero chimico, responsabile della trasmissione dei segnali tra le cellule nervose del cervello. Questo lavoro ha un impatto importante su tutto il tuo corpo. Vediamo insieme in che modo.

Che cos’è

La dopamina è una molecola che appartiene alle catecolamine, ormoni prodotti dalla porzione midollare delle ghiandole surrenali e dal sistema nervoso centrale. Queste sostanze sono rilasciate nel sangue a seguito di stress fisici o emotivi e aiutano a trasmettere gli impulsi nervosi al cervello. E' definita "la sostanza chimica del piacere", ma si tratta più di un gioco di parole che non di una vera e propria definizione. È, come anticipato, un neurotrasmettitore e collabora a quel meccanismo che possiamo chiamare “centro di ricompensa”, ovvero il cervello produce dopamina in risposta a ciò che facciamo e di conseguenza ci si sente meglio.

La dopamina, però, è presente anche in altri tipi di situazione. Per esempio, quando si sperimenta una minaccia percepita, reale o immaginaria, si attiva il sistema nervoso simpatico (SNS), innescando il rilascio di dopamina e altre catecolamine, che aiutano a rispondere allo stress. Questa sostanza è prodotta in alcune zone del cervello, come la substantia nigra, l'area tegmentale ventrale, la ghiandola pituitaria e nei percorsi dell' ipotalamo.  Dopo aver svolto la loro azione, le catecolamine sono metabolizzate a forme inattive. La dopamina diventa acido omovanilico (HVA). Sia gli ormoni che i loro metaboliti vengono escreti nell’urina.

Le funzioni

La dopamina ha un impatto diretto su molte funzioni neurologiche, cognitive e comportamentali all'interno del corpo, tra cui:

  • Il controllo del movimento
  • Il meccanismo di secrezione dell'ormone prolattina
  • Il controllo delle capacità di memoria
  • I meccanismi di ricompensa e piacere
  • Il controllo delle capacità di attenzione
  • Il controllo dell'umore
  • la regolazione di alcuni ormoni e ghiandole
  • Il risveglio
  • La ricompensa
  • I meccanismi alla base dell'apprendimento

E' poi coinvolta anche in altre funzioni, legate al sistema nervoso periferico. In questo caso agisce come:

  • vasodilatatore
  • stimolante dell'escrezione del sodio
  • Stimolante  motilità intestinale
  • fattore che riduce l'attività linfocitaria
  • fattore che riduce la secrezione di insulina,

Dopamina bassa

In caso di bassi livelli di dopamina, potresti riscontrare alcuni sintomi:

  • Perdita di equilibrio
  • Cambio di peso
  • Crampi muscolari
  • Bassa energia
  • Ansia
  • Sbalzi d'umore
  • Basso desiderio sessuale
  • Stipsi
  • tremori
  • Difficoltà a dormire
  • Allucinazioni

Dopamina alta

Alti livelli di dopamina possono aumentare la tua concentrazione, la tua energia, il tuo desiderio sessuale e la tua capacità di concentrazione, ma possono anche portare a comportamenti competitivi e aggressivi e causare sintomi tra cui ansia, disturbi del sonno e stress.  I sintomi di uno squilibrio della dopamina dipendono da cosa sta causando il problema e includono:

  • crampi muscolari, spasmi o rigidità
  • problemi di digestione, come stitichezza o reflusso
  • polmonite
  • problemi a dormire
  • muoversi o parlare più lentamente del solito
  • sentirsi stanco e demotivato, o triste e privo di speranzacking
  • avere una bassa libido (desiderio sessuale)
  • allucinazioni

Le possibili malattie

Quando hai un disturbo della dopamina, potresti sperimentare un declino delle funzioni neurocognitive, che si manifesta con problemi di memoria, attenzione e capacità di risoluzione dei problemi.

Come il neurotrasmettitore serotonina, che aiuta a regolare l'umore, la dopamina è coinvolta in molte malattie psicologiche. E non solo:

  • Morbo di Parkinson: livelli ridotti di dopamina possono verificarsi in alcune malattie neurodegenerative, come il morbo di Parkinson, in cui le cellule nervose responsabili della produzione e del rilascio di dopamina stanno morendo.
  • Disturbo da deficit di attenzione (ADHD): pare che esistano interruzioni della dopamina nelle persone che soffrono di ADHD e ciò potrebbe spiegare, almeno in parte, i sintomi di disattenzione e impulsività.
  • Schizofrenia: è associata a cambiamenti nei recettori della dopamina del cervello, così come nelle vie di segnalazione.
  • Abuso di sostanze e dipendenza: il consumo di droghe come la cocaina possono causare un forte e rapido aumento della dopamina nel cervello. Ciò soddisfa il tuo sistema di ricompensa naturale, ma l'uso ripetuto alza anche la soglia per questo tipo di piacere. Ciò significa che devi prenderne sempre di più per ottenere lo stesso effetto.
  • Disturbo Depressivo Maggiore (MDD): è uno dei disturbi mentali più comuni e la carenza di dopamina può portare all'anedonia, l'incapacità di provare piacere, che è spesso un sintomo dell'MDD.
  • Obesità: le persone obese spesso faticano a perdere peso perché potrebbero avere problemi con i loro sistemi di ricompensa naturali. Questo può influenzare la quantità di cibo che mangiano prima di sentirsi soddisfatti. Il corpo potrebbe non rilasciare abbastanza dopamina e un altro ormone del benessere, la serotonina.

La cura

Se soffri di un disturbo di salute fisica o mentale a causa di uno squilibrio della dopamina, la cura dipenderà dal disturbo.  Se la bassa dopamina sta causando depressione o schizofrenia, il medico potrebbe prescrivere farmaci come antidepressivi o stabilizzatori dell'umore, nonché altri trattamenti per le malattie mentali. Alle persone con malattia di Parkinson vengono solitamente somministrati medicinali per aumentare i livelli di dopamina. E, per fortuna, danno un grande miglioramento dei sintomi.

Rimedi naturali

I livelli di dopamina sono difficili da monitorare, ma si sono alcuni rimedi naturali che possono aiutarti, quando il medico ti dice che non hai bisogno di ricorrere a farmaci e integratori. Quali sono?

  • Consuma cibi sani: mangiare molta frutta e verdura, in particolare banane, può aumentare la produzione di dopamina.
  • Fai esercizio regolarmente: migliora anche le abitudini del sonno, che supporta anche livelli equilibrati di dopamina.
  • Festeggia i piccoli momenti: ciò potrebbe includere qualcosa di semplice come notare i fiori in giardino, ascoltare la tua canzone preferita, annusare i chicchi di caffè o fare le bolle. La felicità sta nelle piccole cose.

Fonte: Gruppo CDC

Contenuto validato dal Comitato Scientifico di Ohga
Il Comitato Scientifico di Ohga è composto da medici, specialisti ed esperti con funzione di validazione dei contenuti del giornale che trattano argomenti medico-scientifici. Si occupa di assicurare la qualità, l’accuratezza, l’affidabilità e l’aggiornamento di tali contenuti attraverso le proprie valutazioni e apposite verifiche.
Le informazioni fornite su www.ohga.it sono progettate per integrare, non sostituire, la relazione tra un paziente e il proprio medico.