La ricetta del gel disinfettante spiegata dall’Oms

Mascherine e gel igienizzanti hanno raggiunto prezzi stellari.
Simona Cardillo 25 Febbraio 2020
* ultima modifica il 22/09/2020

DISCLAIMER – Le indicazioni fornite dall'Oms per la realizzazione di questo gel disinfettante sono destinate a banchi farmaceutici e laboratori appositi. Nel caso in cui decidessi di provare a realizzarla in casa, presta molta attenzione. L'alcol etilico è un materiale infiammabile e va maneggiato con estrema cautela. In ogni caso per quanto riguarda la prevenzione del Covid-19 fai sempre riferimento alle disposizioni istituzionali.

Coronavirus che arriva, sciacalli che ne approfittano. Dopo il caso delle truffe dei finti tamponi a domicilio, oggi ti parlo di un altro caso di sciacallaggio. E' quello delle mascherine e dei gel disinfettanti, andati completamente a ruba in negozi e farmacie. Da settimane sono esauriti e le poche confezioni rimaste in commercio (soprattutto online) hanno raggiunto prezzi stellari.

Non disperare, non sei per forza obbligato a spendere centinaia di euro per una confezione di gel disinfettante. Esiste una ricetta per gel disinfettante proposta dall'Oms (Organizzazione mondiale della Sanità) che in questi giorni è tornata alla ribalta, proprio per via dei prezzi stellari raggiunti dai prodotti disinfettanti.

La formulazione rilasciata dall'Oms è destinata alle farmacie e ai laboratori ad hoc, pur trattandosi di un processo abbastanza semplice e con ingredienti comuni. In questi giorni è stata però riproposta anche da alcuni chimici come Dario Bressanini, contro lo sciacallaggio online o nei negozi fisici.

Ingredienti per 1 Litro

  • 833 ml di alcol etilico al 96%
  • 42 ml di acqua ossigenata al 3%
  • 15 ml di glicerina (glicerolo) al 98%
  • Acqua distillata (o bollita e raffreddata) quanto basta per arrivare a 1 litro

Alcune indicazioni importanti:

  1. L'alcol etilico è il vero disinfettante di tutta la ricetta
  2. La glicerina ha lo scopo di rendere il gel più denso
  3. L'acqua ossigenata elimina le spore batteriche che non state uccise dall'alcol
  4. E' fondamentale che la concentrazione dell'alcol sia compresa tra il 60% e l'80%
  5. Una volta pronta deve essere lasciata a riposare per 72 ore
  6. Ricorda che un accurato lavaggio con acqua e sapone può già da solo essere sufficiente

Fonte| Organizzazione mondiale della Sanità

Le informazioni fornite su www.ohga.it sono progettate per integrare, non sostituire, la relazione tra un paziente e il proprio medico.