Come funziona un video-consulto con il tuo medico?

L’emergenza Coronavirus ha cambiato molte abitudini, anche quelle che credevamo sarebbero rimaste inalterate per sempre. La visita dal medico, ad esempio, ora avviene a distanza. Vediamo com’è possibile.
Dott. Albert Kasongo Medico vaccinatore
21 aprile 2020 * ultima modifica il 12/06/2020

In questo periodo storico particolare, la vita, per come l’abbiamo sempre vissuta, sta subendo dei cambiamenti epocali.

Anche la professione medica si è dovuta adeguare all’utilizzo delle nuove tecnologie pensando a  nuove strategie e soluzioni comunicative, nonché diagnostiche, considerando le attuali misure di distanziamento sociale che stanno impattando fortemente sul rapporto medico-paziente.

Tuttavia esistono, già oggi, soluzioni che sfruttano le nuove tecnologie come le metodiche di consulti a distanza, tra le quali i video-consulti.

Cos'è e come funziona

Il video-consulto rappresenta l’evoluzione del colloquio medico-paziente rispetto al tradizionale consulto di persona e/o consulto telefonico. Sfruttando la telecamera del proprio computer o di qualsiasi smart device è possibile infatti l’interazione virtuale “vis a vis” tra medico e paziente, fondamentale nell’individuazione e nella valutazione accurata di segni o sintomi, ai fini diagnostici.

È sufficiente avviare sul proprio device una video-chiamata utilizzando una delle  piattaforme disponibili, anche gratuitamente, sul web e si potrà interagire come se ci si trovasse l’uno di fronte all’altro.

I vantaggi

In un mondo altamente digitalizzato per i professionisti della classe medica, poter svolgere il proprio lavoro anche a distanza, dà notevoli vantaggi soprattutto ai pazienti:

  • Risparmio di tempo (non è necessario recarsi dal medico utilizzando mezzi pubblici, auto, non si dovrà stare nel traffico, non ci sono lunghe attese, lo slot orario è fissato, non è necessario perdere ore lavorative o richiedere permessi, ecc)
  • Supporto a chi ha difficoltà motorie (anziani, bambini, disabili)
  • Colma le distanze (un paziente di bari può effettuare un consulto con medico di milano e viceversa)
  • Contenimento diffusione virus/batteri/malattie (se si ha l’influenza si sta a casa e non si è costretti ad uscire rischiando di peggiorare la propria e altrui condizione clinica, ovvero la "salute").
Laureato in Medicina e Chirurgia all’Università degli studi “Aldo Moro” di Bari, ha maturato esperienza in numerosi ambiti collaborando con diverse altro…
Le informazioni fornite su www.ohga.it sono progettate per integrare, non sostituire, la relazione tra un paziente e il proprio medico.