Come restare in salute anche durante le abbuffate natalizie: 6 consigli facili da seguire

Pranzi e cene abbondanti sono già cominciate e non finiranno nemmeno il 6 gennaio, perché poi verrà inaugurato il periodo degli avanzi. Ricorda però che il peso accumulato in questo modo è il più difficile da smaltire, Ecco allora sei trucchi davvero facili per rimanere in salute anche quando sembra impossibile.
Giulia Dallagiovanna 27 Dicembre 2019
* ultima modifica il 22/09/2020

Le feste di Natale sono già iniziate e tu hai già affrontato almeno un paio di pranzi o di cene, dove hai chiaramente consumato una quantità di calorie pari a circa due settimane di pasti normali. Ora, non devi sentirti subito in colpa: sapevi già che sarebbe andata così. Le abbuffate sono proprio il leitmotiv di questo periodo, dove ogni visita di un parente è una buona occasione per aprire un altro panettone. Però un po' di attenzione dovresti farla: secondo gli esperti della Tufts University di Boston, il peso in più che accumuli in questo modo, sarà il più difficile da smaltire in futuro e una delle principali cause di sovrappeso a mano a mano che l'età avanza. Meglio quindi prevenire, invece che demoralizzarsi quando la bilancia decreterà la propria sentenza. Il sito MedicalNewsToday ha raccolto 6 consigli facili da seguire nei prossimi giorni per contrastare questo pericolo. Vediamoli insieme:

Qualche brindisi in meno

Assieme al cibo, sulla tavola natalizia è d'obbligo una bottiglia, se non due o tre, di un buon vino che si abbini ai piatti preparati per l'occasione. E si sa, quando si è in compagnia qualche bicchiere in più scappa sempre. Se poi ci aggiungi tutti gli aperitivi e le cene di Natale accumulate nell'ultimo periodo, allora la quantità di alcol che il tuo corpo si è trovato a gestire all'improvviso diventa piuttosto elevata. Una situazione di questo tipo non solo favorisce l'aumento di peso, ma mette in pericolo anche la salute di cuore, arterie e fegato. Perciò ecco qualche piccola regola che potresti seguire:

  • Alterna un bicchiere di vino a uno di acqua
  • Mangia sempre prima di iniziare a bere, ma cerca di evitare gli stuzzichini troppo salati che aumenteranno la tua sete
  • Ogni tanto, declina qualche offerta dell'amico che vuole riempirti di nuovo il bicchiere fino all'orlo o che ti vuole offrire da bere
  • Durante la giornata, bevi molta acqua, in modo da avvertire meno la sete di fronte all'aperitivo alcolico e da aiutare il tuo corpo a depurarsi dalle tossine
  • In caso di superalcolico, aggiungi più ghiaccio al tuo cocktail, così durerà più a lungo
  • Bevi a piccoli sorsi
  • Scegli bevande con un tasso alcolico più basso
  • Non iniziare a bere già prima di pranzo
  • Ogni tanto offriti come autista per la serata, così sarai costretto a non bere

Fai un po' di movimento

E dopo pranzo? Riposino pomeridiano sul divano, magari seguito da maratona di vecchi film con tutta la famiglia. Sicuramente qualche ora di calore famigliare e di relax tutti assieme non può che farti bene, ma lo ammetterai anche tu che in questi giorni stai diventando un tutt'uno con i cuscini. E allora una buona idea è quella di muoverti un po' prima di tornare davanti alla tv. Una passeggiata nel parco più vicino, magari giocando un po' con il tuo cane se ne hai uno, è una buona strategia per fare un po' di esercizio fisico e contrastare l'aumento di peso provocato da un pranzo decisamente troppo abbondante.

Vuoi davvero quella seconda porzione?

L'antipasto, il primo, il secondo, il dolce e magari pure una fetta di panettone o di pandoro perché a Natale non possono non comparire sulla tavola. E le ricette non sono certo light. Arrosto con diverse salse, diversi tipi di pasta al forno oppure ripiena, formaggio a volontà e sicuramente anche tanto cioccolato. Dire no non è facile. Anche perché chi ha cucinato tutto potrebbe non prenderla benissimo.

Una buona idea, però, è quella di assaggiare tutto, ma a piccole dosi. Prima di riempire di nuovo il tuo piatto, aspetta una ventina di minuti, giusto il tempo che il cibo raggiunga il tuo stomaco. A quel punto chiediti: "ho davvero ancora fame?". Se la risposta è no, significa che è arrivato il momento di smettere di mangiare.

Puoi mangiare sano anche a Natale

A Natale, la frutta e la verdura non vanno in vacanza. Perché allora non aggiungerle alla tua lista della spesa? Fai in modo di averne sempre in abbondanza nel frigorifero e cerca di preparare un antipasto un po' più sano degli altri, oppure una bella insalata mista come contorno per l'arrosto. In questo modo, sarai sazio più velocemente ed eviterai di consumare solo alimenti poco salutari.

Inoltre, fare una colazione abbondante con tanta frutta, oppure mangiare un frutto al posto dell'ennesima fetta di torta, contribuirà a far arrivare al tuo corpo la giusta quantità di vitamine e sali minerali anche in questo periodo.

Pensa anche al benessere della tua mente

Non solo il corpo, anche la mente deve stare bene, per evitare che l'insoddisfazione si trasformi in una scusa per mangiare di più. La regola quindi è quella di tenersi impegnati in attività che favoriscano il relax o il divertimento o, semplicemente, ti rendano soddisfatto di te stesso. Quindi il tempo libero in più può essere impiegato in lunghi bagni caldi, in gite fuori porta alla scoperta di una città nuova, volontariato, sport invernali. Più tempo passerai fuori casa, più facile sarà rimanere lontano dalla dispensa con i dolci.

Attenzione ai bambini

Prestare attenzione alla salute, significa anche evitare il rischio di incidenti gravi. Tra giocattoli regalati e candele per creare la giusta atmosfera, per i tuoi figli spesso il pericolo è dietro l'angolo. Controlla quindi ogni nuovo marchingegno elettronico che entra in casa tua, prima di lasciarlo in mano ai bambini, e assicurati soprattutto che non riescano ad avere accesso facile a pile e batterie. Inoltre, controlla che i pezzi più piccoli non tendano a staccarsi o potrebbero facilmente venire ingoiati dai bimbi in circolazione.

Allo stesso modo, tieni lontano i tuoi figli da fornelli accesi e candele, avendo cura di appoggiare queste ultime sopra mensole al di fuori della loro portata.

Infine, se hai bevuto o anche mangiato troppo, non guidare. Sai bene che l'alcol rallenta i tuoi difetti e riduce anche la tua capacità di concentrazione. Allo stesso modo, l'eccesso di cibo favorisce i colpi di sonno. Meglio quindi aspettare un po' prima di riprendere in mano l'auto, e magari fare prima una lunga passeggiata per smaltire il pranzo con i parenti.

Fonte| "Holiday Weight Gain: Fact or Fiction?" pubblicato su Nutrition Reviews il 1 dicembre 2000

Le informazioni fornite su www.ohga.it sono progettate per integrare, non sostituire, la relazione tra un paziente e il proprio medico.