Come si curano le vesciche

Quante volte una vescica ti ha impedito di indossare le scarpe che ti piacciono tanto o ha reso una passeggiata dolorosa? È un problema che hanno provato tutti almeno una volta. Devi resistere alla tentazione di scoppiarle o di rimuovere la pelle. Queste bolle guariscono da sole ma non devono infettarsi.
Valentina Rorato 23 Novembre 2021
* ultima modifica il 23/11/2021

Le vesciche sono delle bollicine piene di liquido che si formano sotto l'epidermide. Possono essere dolorose o pruriginose. E purtroppo se vengono infettate, tendono a riempirsi di pus. Le zone in cui compaiono più frequentemente sono le mani e i piedi, ma possono apparire ovunque. Come si curano e come si prevengono?

Cause

Per decidere quale sia la cura migliore, bisogna prima di tutto comprenderne le cause. Puoi quindi distinguere in:

  • Vesciche contenenti sangue: si verificano quando qualcosa ti pizzica la pelle. Invece di liquido chiaro, il sangue inonda l'area dei vasi sanguigni rotti e danneggia gli strati inferiori della cute. Il sangue si accumula e forma una vescica.
  • Vesciche da attrito: causate dallo sfregamento sulla pelle, si formano quando il liquido trasparente si accumula negli strati superiori della pelle. Molte persone soffrono di vesciche da attrito camminando troppo con scarpe poco aderenti o al contrario troppo strette o non indossando i calzini.
  • Bolle di calore: sono causate da ustioni o scottature solari. Possono anche formarsi dopo il congelamento. È la classica manifestazione di un'ustione di secondo grado.

Come si curano

Le vesciche generalmente non hanno bisogne di cure e guariscono da sole entro pochi giorni. Puoi fare alcune cose a casa per renderle meno dolorose ed evitare infezioni:

  • Lava delicatamente l'area con un sapone neutro.
  • Applica una crema o un unguento antibatterico.
  • Copri la bolla con una benda o una garza.

Assicurati di cambiare la benda almeno una volta al giorno. E resisti alla tentazione di far scoppiare o rompere una vescica o staccarla. La pelle sulla vescica protegge gli strati più profondi della cute dalle infezioni.

Cosa non fare

Per assicurarti che la vescica guarisca al meglio, ci sono alcune azioni che dovresti evitare:

  • Non scoppiare una vescica da solo
  • Non staccare la pelle da una vescica scoppiata
  • Non pizzicare i bordi della pelle rimanente
  • Non indossare le scarpe o utilizzare l'attrezzatura che hanno causato la vescica fino a quando non guarisce

Quando preoccuparsi

Rivolgiti a un medico se:

  • Una vescica è molto dolorosa o continua a tornare
  • La pelle sembra infetta: fa caldo e la vescica è piena di pus verde o giallo
  • La pelle intorno alla vescica sembra rossa, ma può essere difficile da vedere su tonalità della pelle più scure
  • Una vescica si trova in un luogo insolito, come le palpebre, la bocca o i genitali
  • Sono apparse diverse vesciche senza motivo
  • Una vescica è stata causata da un'ustione o scottatura, scottature solari o una reazione allergica

Come prevenire

Le vesciche si sviluppano per proteggere la pelle danneggiata e aiutarla a guarire. Sono principalmente causate da attrito, ustioni e reazioni cutanee, come una reazione allergica. E come puoi intuire sono tutte situazioni che si possono prevenire con piccole accortezze:

  • Indossa scarpe comode e ben aderenti
  • Indossa scarpe nuove per brevi periodi di tempo, finché non sono comode
  • Indossa calze spesse o assorbenti durante l'esercizio
  • Metti polvere di talco nei calzini se hai i piedi sudati
  • Indossa guanti protettivi quando ti alleni o se usi strumenti al lavoro
  • Fai attenzione se usi strumenti o cose che possono pizzicare.
  • Applica la protezione solare se prevedi di stare al sole per un lungo periodo.
  • Presta particolare attenzione quando maneggi oggetti caldi o lavori intorno a un fuoco.
  • Indossa indumenti adatti alle condizioni atmosferiche per evitare il congelamento. Se la tua pelle si congela, aumenta lentamente la temperatura corporea usando acqua tiepida.

Fonte | Humanitas

Le informazioni fornite su www.ohga.it sono progettate per integrare, non sostituire, la relazione tra un paziente e il proprio medico.