Come si svolge una normale visita medica: tutte le fasi

Forse non ci avevi mai pensato, ma quando vai dal tuo medico per un problema di salute, le sue valutazioni sono il risultato di una procedura ben precisa, che si svolge in cinque fasi. Vediamole insieme.
Dott. Albert Kasongo Medico vaccinatore
28 aprile 2020 * ultima modifica il 12/06/2020

Con la dicitura “visita medica” possiamo definire l’insieme di procedure e comportamenti che il medico mette in atto al fine di determinare la situazione clinica di chi richiede la consulenza (paziente). Questo processo si può suddividere in varie fasi:

Le prime 3 fasi rappresentano la parte analitica del processo diagnostico. Prima di procedere con l’analisi delle varie fasi è opportuno ricordare la differenza fra “sintomi” (sensazioni soggettive riferite dal paziente sulla propria condizione di salute, ad esempio il dolore) e “segni” (informazioni oggettive sullo stato di salute, ad esempio il gonfiore o l’arrossamento). I sintomi si raccolgono con l’anamnesi e i segni s’identificano con l’esame obiettivo.

L'anamnesi

L’anamnesi, o storia clinica, consiste nella raccolta d’ informazioni, notizie e disturbi denunciati dal paziente (o da un familiare)utili a indirizzare il medico verso una corretta diagnosi di patologia. È strutturata in 3 parti:

  1. Generalità: nome, età, sesso, luogo di nascita
  2. Anamnesi familiare: s’indaga sullo stato di salute di ascendenti (genitori e nonni) e collaterali (fratelli e sorelle) ponendo l’attenzione su eventuali stati morbosi presenti e laddove presenti cause di morte. È importante nel riscontro di malattie a carattere ereditario.
  3. Anamnesi personale: s’indaga sullo stato di salute ed eventuali stati morbosi del paziente in oggetto .

Anamnesi personale

Si riconoscono 3 sotto tappe:

  1. Anamnesi fisiologica: domande riguardanti la propria nascita (parto, allattamento…), lo stato di accrescimento del corpo, pubertà, sessualità, stile di vita e via dicendo.
  2. Anamnesi patologica remota: eventuali malattie, traumi o interventi chirurgici sofferti in passato.
  3. Anamnesi patologica prossima: anche detta “recente”, riguarda le informazioni relative al disturbo per cui il paziente si è recato dal medico.

L'esame obiettivo

È un esame fisico del paziente strutturato in 4 parti:

  1. Ispezione : mediante l’ausilio della vista si va alla ricerca di eventuali alterazioni dei parametri fisiologici (postura, andatura, presenza di lesioni, cicatrici, ingrossamenti, arrossamenti…)
  2. Palpazione : mediante l’ausilio delle mani si analizza una porzione anatomica sia superficialmente che profondamente.
  3. Percussione : mediante l’ausilio di un dito poggiato sulla porzione anatomica e un altro dito che percuote su di esso si genera un suono utile a valutare la natura della zona sottostante.
  4. Auscultazione : mediante l’ausilio di uno stetofonendoscopio che amplifica i suoni sottostanti alla porzione di cute su cui viene poggiato.

Esami strumentali

Sono tutti quegli esami medici che necessitano di apparecchiature specifiche per essere eseguiti come ad esempio le radiografie, TAC, elettrocardiogramma e così.

La diagnosi

Con la diagnosi si determina la natura dello stato morboso.

La terapia

L’insieme dei provvedimenti messi in atto per curare lo stato morboso da cui il paziente è affetto.

Laureato in Medicina e Chirurgia all’Università degli studi “Aldo Moro” di Bari, ha maturato esperienza in numerosi ambiti collaborando con diverse altro…
Le informazioni fornite su www.ohga.it sono progettate per integrare, non sostituire, la relazione tra un paziente e il proprio medico.