Coronavirus, un video dell’università di Weimar mostra che cosa succede quando tossisci

Un filmato realizzato dal dipartimento di fisica dell’ateneo tedesco analizza lo spostamento d’aria con i colpi di tosse, dimostrando quanto sia importante rispettare le raccomandazioni dell’Organizzazione Mondiale della Sanità per prevenire il contagio, ossia mantenere il distanziamento sociale di almeno un metro e tossire o starnutire nella piega del gomito.
Federico Turrisi 26 marzo 2020
* ultima modifica il 26/03/2020

Ormai lo avrai letto sui giornali e sentito ripetere in televisione più volte: la principale via di trasmissione del coronavirus SARS-CoV-2 è attraverso i contatti stretti tra persona e persona, con l'esposizione delle mucose della bocca, del naso o della congiuntiva a goccioline (i famosi droplets) emesse con la tosse o gli starnuti da un soggetto infetto.

Per questo l'Organizzazione Mondiale della Sanità ha indicato come principale misura di prevenzione, oltre al lavarsi frequentemente e con cura le mani, lo distanziamento sociale di almeno un metro e di tossire o starnutire coprendosi la bocca e il naso con la piega del gomito o con un fazzoletto.

Ti sei infatti mai chiesto che cosa succede quando tossisci? A occhio nudo non ce ne possiamo accorgere, e così i ricercatori del dipartimento di fisica della Bauhaus-Universität di Weimar hanno utilizzato una particolare apparecchiatura detta "specchio Schlieren" per mostrare le correnti d'aria con i colpi di tosse.

Nel video (intitolato in maniera molto diretta "mantieni la distanza!") pubblicato dall'università tedesca vengono presi in esame sei scenari: normale respirazione, tosse senza niente davanti alla bocca, tosse con la mano davanti alla bocca, tosse nella piega nel gomito, tosse con mascherina anti-polvere, tosse con mascherina chirurgica.

La differenza tra quando si tossisce senza coprirsi e quando lo si fa coprendosi con il gomito è evidente. Nel primo caso le goccioline di saliva possono coprire una distanza maggiore e diffondersi nell'aria, cosa che viene invece scongiurata con le dovute protezioni. C'è da dire che neanche le mascherine riducono a zero il flusso d'aria che potrebbe veicolare le goccioline, e dunque il virus, con la tosse, ma sicuramente rappresentano un ottimo strumento di contenimento. La regola d'oro alla quale ti devi attenere rimane comunque la stessa: mantieniti a un metro di distanza dagli altri.

Fonte | Bauhaus-Universität Weimar

Le informazioni fornite su www.ohga.it sono progettate per integrare, non sostituire, la relazione tra un paziente e il proprio medico.