Cosa succede se non tolgo una spina dal dito?

Una spina nel dito è un incidente comune, ma non deve essere preso alla leggera. Qualsiasi corpo estraneo che penetra nella pelle, seppur piccolino, può essere vettore di infezione e va tolto il prima possibile.
Valentina Rorato 7 Settembre 2022
* ultima modifica il 08/10/2022

Ti sarà capitato di prendere una spina. È un dolore pungente che non si può ignorare e probabilmente hai cercato di rimuoverla il più velocemente possibile. Ti sei mai chiesto che succede se non la elimini?

Le schegge sono fonte di infezione e, se rimangono nei tessuti, non vengono semplicemente assorbite. È probabile che il corpo rifiuti questo piccolo e insidioso frammento e cerchi di spingerlo fuori, il che può creare infiammazioni e sacche di pus.

Se la risposta infiammatoria continua per diversi giorni o settimane, l'area a volte può sviluppare una protuberanza in qualche modo permanente o quello che viene chiamato "granuloma". Questa è una specie di bolla protettiva (dura e dolente) di cellule immunitarie che circonda l'oggetto estraneo che il corpo non è stato in grado di espellere. In questo caso, è necessario un piccolo intervento chirurgico.

Come sai, la pelle è una barriera fisica che previene le infezioni. Lasciare questi frammenti, di solito di legno, ma possono essere anche di metallo o vetro, nella cute rende più facile ai batteri penetrare nel corpo. E, se sono presenti batteri non solo sulla pelle ma sulla stessa scheggia, lasciarla gli fornisce un modo semplice per raggiungere il flusso sanguigno.

Nel complesso, le schegge organiche causano più infiammazione e risposta dal sistema immunitario rispetto a quelle inorganiche. Inoltre, oggetti come il legno spesso contengono olio, resina e quantità maggiori di batteri e funghi che possono scatenare diverse infezioni, alcune davvero gravi.

Quali sono le infezioni più frequenti?

Lo stafilococco è una comune infezione correlata alla scheggia. Tieni d'occhio le striature visibili sulla pelle, la febbre o i brividi. Il tetano è causato dal Clostridium tetani, un altro batterio rischioso. Può causare rigidità della mascella, rigidità muscolare e febbre. Fai attenzione in quest’ultimo caso alle vaccinazioni: se non sono aggiornate, potrebbe essere l’occasione per un richiamo. Un'altra infezione che può verificarsi è chiamata malattia del raccoglitore di rose (del giardiniere o di Picker Rose), che è causata da un fungo (Sporothrix schenckii) sulle spine delle rose che può portare a piaghe dolorose.

Come togliere una spina

Se vedi una scheggia che non si è conficcata in profondità, il consiglio è quella di tentare di rimuoverla subito. Disinfetta la zona, usa una pinzetta a sua volta disinfettata o un ago sterile. Se la scheggia sembra grande, profonda, si trova vicino all'occhio o se l'area viene infettata, è meglio affidarsi a un medico o andare al pronto soccorso.  A lungo termine, le schegge organiche sono molto più dannose e dovrebbero essere rimosse. Per quanto riguarda la materia inorganica, alcuni medici consigliano di lasciare minuscoli pezzi di vetro nel dito perché è più dannoso per i tessuti se si tenta di scavare e rimuoverlo. Potresti involontariamente conficcare la scheggia in maggior profondità. Per evitare questo rischio è sempre consigliabile rivolgersi a un medico.

Fonte | Humanitas

Contenuto validato dal Comitato Scientifico di Ohga
Il Comitato Scientifico di Ohga è composto da medici, specialisti ed esperti con funzione di validazione dei contenuti del giornale che trattano argomenti medico-scientifici. Si occupa di assicurare la qualità, l’accuratezza, l’affidabilità e l’aggiornamento di tali contenuti attraverso le proprie valutazioni e apposite verifiche.
Le informazioni fornite su www.ohga.it sono progettate per integrare, non sostituire, la relazione tra un paziente e il proprio medico.