Dermatillomania: perché quando siamo stressati tormentiamo la pelle

Grattare, graffiare e strappare piccoli lembi di pelle è una patologia. Sapevi che in gergo tecnico di chiama Dermatillomania? Approfondiamo questo disturbo.
Valentina Danesi 22 Giugno 2022
* ultima modifica il 23/06/2022

Immaginiamo che già dal nome di questo problema, parlando di "derma", tu abbia capito che ha a che fare con la pelle. E hai ragione, è proprio così. Vediamo cosa accade con questo disturbo che ha origine prevalentemente ansiosa.

dermatillomania

Cos’è

La dermatillomania consiste in ferite ed escoriazioni della pelle che sono causate proprio dal continuo graffiare e stuzzicare la pelle: a volte quando è sana, altre in posti dove sono nati brufoli, calli o piccole croste. È un disturbo che ha origine dallo stress e dalla tensione nervosa e nella maggior parte dei casi riguarda donne e ragazze.

Cause

Le cause, al di là delle motivazioni specifiche che variano da soggetto a soggetto, sono nella maggior parte dei casi ansiose, quindi tipiche di chi soffre di stress (anche se per periodi brevi). Tuttavia, non si possono escludere anche patologie della pelle come psoriasi, dermatiti… tutti problemi che interessando la pelle con escoriazioni possono associarsi alla dermatillomania.

Sintomi

Se non viene curata i sintomi sono altalenanti ma ben visibili a tal punto da lasciare cicatrici se ripetuti nel tempo e nella stessa zona. È un disturbo soggettivo infatti alcuni mostrano più aree con cicatrici; altri si concentrano su poche lesioni. A volte il paziente riconosce il problema e cerca di nasconderlo con trucco o vestiti ben coprenti.

Diagnosi

Per la diagnosi basterà una semplice visita dal tuo medico o da un dermatologo. La parte fondamentale, dopo aver osservato la zona colpita, è l’anamnesi, ossia il momento in cui lo specialista ti chiede informazioni per capire a fondo il problema.

Cura

Spesso vengono consigliati farmaci, naturalmente dopo un consulto con il medico, per curare depressione o ansia. Tuttavia, la terapia migliore è quella cognitivo-comportamentale, che è specifica per trattare i sintomi specifici del disturbo da escoriazione e si divide in varie fasi:

  • educazione alla consapevolezza
  • controllo dello stimolo (cercando di evitare o affrontare il disturbo scatenante)
  • sostituzione del gesto problematico con altri rilassanti come fare attività sportiva o qualcosa che ti tranquillizzi.

Fonti| NHS 

Le informazioni fornite su www.ohga.it sono progettate per integrare, non sostituire, la relazione tra un paziente e il proprio medico.