Difficoltà a mettere a fuoco e a distinguere i particolari: sai perché a volte hai la vista annebbiata?

La visione offuscata è uno dei più comuni disturbi della vista e può avere diverse cause: dal semplice calo di pressione che hai quando ti alzi troppo velocemente dalla sedia fino a patologie più serie come ictus o glaucomi. Nella maggior parte dei casi si risolve spontaneamente nell’arco di pochi secondi ma se è accompagnata da fastidio e dolore è meglio consultare il proprio medico.
Kevin Ben Alì Zinati 15 Aprile 2021
* ultima modifica il 16/05/2021

Se qualche volta ti è capitato di avere difficoltà nel mettere a fuoco gli oggetti, a distinguere i loro colori e i loro particolari, potresti aver sofferto di vista annebbiata.

Il temporaneo annebbiamento della vista che puoi percepire da un occhio o anche da entrambi è uno dei più comuni problemi al tuo sistema visivo e, come ti spiegherò più avanti, può avere diverse possibili cause d’origine.

Nella maggior parte dei casi non devi farti prendere dall’ansia perché la visione offuscata è la conseguenza più comune di situazioni normali, come l’alzarsi troppo velocemente dalla sedia o uno sforzo eccessivamente intenso, tende a risolversi da sola in tempi rapidi.

Qualche volta può originarsi in seguito a patologie come ictus o infiammazioni. Se poi il fastidio dovesse permanere portando con sé fastidio o dolore e pesanti difficoltà quotidiane, allora sarebbe il caso che ti rivolgessi a un medico per scongiurare un peggioramento della vista.

Definizione

La vista annebbiata è un difetto visivo che non ti permette di vedere nitidamente gli oggetti, quelli che si trovano distanti da te e nemmeno quelli vicini.

Fai attenzione a non confondere la visione offuscata con la perdita della vista. La prima, infatti, è una condizione temporanea che tende a risolversi spontaneamente e, magari anche con un trattamento specifico, nel giro di poco tempo.

La perdita della vista, invece, è un problema più serio: se ne soffrissi vorrebbe dire che sei diventato cieco o che hai subito una perdita totale o parziale della vista da un occhio o entrambi.

Cause

Ci sono diverse cause, più o meno gravi, che possono provocarti la vista annebbiata. Prima di tutto devi considerare un improvviso calo di pressione.

Potrebbe insorgere alzandoti bruscamente in piedi dalla sedia o da una posizione sdraiata oppure potresti avvertirlo anche in palestra, dopo aver concluso una serie di esercizi di potenziamento piuttosto intensa, magari con i pesi o il bilanciere.

In questo caso l’annebbiamento della vista, che potrebbe associarsi anche a una sensazione di mancamento, tenderebbe a risolversi spontaneamente e nel giro di pochi secondi.

Un’altra causa abbastanza comune e ricorrente è il mal di testa. L’emicrania, infatti, potrebbe portare con sé una distorsione nella vista, magari accompagnata da flash luminosi, lampi.

La vista annebbiata può poi dipendere da problemi più seri. Su tutti, gli attacchi ischemici o gli ictus: provocando uno scarso afflusso di sangue ad aree più o meno estese del cervello, potrebbero offuscarti la vista anche per diversi giorni. Stesso discorso per il glaucoma, patologia più comune però con l’avanzare dell’età.

Tra le altre cause dietro la vista offuscata puoi ritrovare:

  • Degenerazione maculare
  • Retinopatia diabetica
  • Cataratta 
  • Infezioni
  • Traumi all’occhio 

Sintomi

Quando soffri di vista annebbiata hai dunque difficoltà a mettere a fuoco da un occhio oppure da entrambi. Questa incapacità di distinguere le forme e i contorni così come i particolari può riguardare sia oggetti vicini che lontani.

Se però la condizione è più grave, i sintomi sono anche peggiori. La visione offuscata potrebbe perdurare anche per ore o giorni e renderti difficile anche svolgere semplici azioni quotidiane, come guidare l’auto o anche addirittura uscire di casa.

Quando preoccuparsi

In molti casi, la vista annebbiata non è una condizione di cui preoccuparsi: può svanire da sola nell’arco di pochi secondi e non lascia nessun tipo di conseguenza.

Se però il fastidio dovesse presentarsi spesso oppure se si accompagnasse a una forte sensazione di dolore, a una visione doppia o addirittura alla perdita totale della vista, allora sarebbe meglio che tu avvisassi il tuo medico.

Se durante la visita dovesse riscontrare un aumento della pressione degli occhi, un arrossamento o la formazione di macchie scure all’interno della sclera potrebbe anche suggerirti l’ospedale, dove verresti sottosto ad ulteriori accertamenti per approfondire le cause dietro la tua vista annebbiata.

Fonti | Humanitas; Msd Manuals

Contenuto validato dal Comitato Scientifico di Ohga
Il Comitato Scientifico di Ohga è composto da medici, specialisti ed esperti con funzione di validazione dei contenuti del giornale che trattano argomenti medico-scientifici. Si occupa di assicurare la qualità, l’accuratezza, l’affidabilità e l’aggiornamento di tali contenuti attraverso le proprie valutazioni e apposite verifiche.
Le informazioni fornite su www.ohga.it sono progettate per integrare, non sostituire, la relazione tra un paziente e il proprio medico.