mascherina-non-serve-piu

Dove non serve più la mascherina dal 1 maggio? Le nuove regole e dove è ancora obbligatoria

Dal 1 maggio non sei più obbligato a indossare la mascherina per entrare in ristoranti e supermercati, dal parrucchiere, ma non solo: scopri in quali luoghi al chiuso non dovrai più metterla e quelli in cui, invece, le mascherine di tipo Ffp2 resteranno obbligatorie fino al 15 giugno 2022.
Alessandro Bai 2 Maggio 2022
* ultima modifica il 02/05/2022

A partire da domenica 1 maggio sono cambiate le regole sull'utilizzo delle mascherine al chiuso, che rimangono obbligatorie soltanto in alcuni luoghi considerati particolarmente a rischio. Lo stabilisce un'ordinanza firmata dal ministro della Salute Roberto Speranza, che elenca quei posti nei quali sarà necessario continuare a indossare la mascherina Ffp2 fino al 15 giugno 2022, dai mezzi di trasporto alle scuole, ma non solo.

Allo stesso tempo, oltre a non dover più mostrare il Green pass, ci sono sempre più luoghi in cui la mascherina non ti servirà più: vediamo quali sono, tenendo a mente però che alcune persone potrebbe continuare a utilizzarla semplicemente perché si sentono più sicure.

Dove non è più obbligatoria la mascherina

Come previsto dal decreto Covid di marzo, dopo il 30 aprile 2022 è scaduto l'obbligo di indossare la mascherina al chiuso che ci ha accompagnato fin dall'inizio della pandemia.

Significa quindi che a partire dal 1 maggio si può entrare e restare senza mascherina in:

  • Bar e ristoranti
  • Negozi
  • Supermercati e centri commerciali
  • Parrucchieri ed estetisti
  • Uffici pubblici
  • Poste
  • Banche
  • Musei
  • Stadi all'aperto
  • Nei luoghi di lavoro pubblici e privati

Anche se come vedremo in alcuni di questi luoghi l'uso dei dispositivi di protezione individuale resta raccomandato (ma non obbligatorio), le nuove regole dicono che non sarai più costretto ad indossarli.

Dove è obbligatoria la mascherina Ffp2

Nonostante l'addio al Green pass e ai dispositivi di protezione, il recente andamento dei contagi da Covid-19, in lenta ma graduale risalita, ha portato il ministro della Salute Roberto Speranza a firmare un'ordinanza che indica tutti quei luoghi al chiuso in cui serve ancora la mascherina dal 1 maggio fino al 15 giugno 2022.

In particolare, sei obbligato a indossare la mascherina Ffp2 per:

  • Prendere l'aereo
  • Salire su navi e traghetti adibiti a servizi di trasporto interregionale
  • Salire su treni di tipo interregionale, Intercity, Intercity Notte e Alta Velocità
  • Prendere autobus che collegano più di due regioni e che hanno itinerari, orari, frequenze e prezzi prestabiliti
  • Prendere autobus adibiti a servizi di noleggio con conducente
  • Salire su mezzi di trasporto pubblico locale o regionale
  • Salire su mezzi di trasporto scolastico dedicato agli studenti di scuola primaria, secondaria di primo grado e di secondo grado
  • Accedere a sale teatrali, sale da concerto, cinema, locali di intrattenimento e musica dal vivo e in altri locali assimilati per assistere a spettacoli aperti al pubblico che si tengono al chiuso
  • Assistere a eventi e competizioni sportive che si svolgono nei palazzetti al chiuso

Dovrai invece utilizzare semplicemente la mascherina chirurgica se:

  • Sei un lavoratore, utente o visitatore di strutture sanitarie (ospedali), socio-sanitarie e socio-assistenziali, strutture di ospitalità e lungodegenza, le residenze sanitarie assistite (RSA), gli hospice, le strutture riabilitative e le strutture residenziali per anziani
  • Frequenti la scuola, fino alla fine dell'anno scolastico

Mascherina: dove è solo raccomandata

Anche se in molti luoghi non sarai più obbligato a portare le mascherine, l'ordinanza del ministro Speranza spiega che è ancora consigliato utilizzare questi dispositivi di protezione delle vie respiratorie "in tutti i luoghi al chiuso pubblici o aperti al pubblico".

Significa che, in virtù dell'andamento dei contagi nelle ultime settimane, continuare a indossare la mascherina se vai al ristorante, in un negozio o al supermercato sarebbe comunque ancora utile per ridurre il rischio di contagio, a maggior ragione adesso che l'eliminazione del Green pass ti porterà inevitabilmente a entrare in contatto con più persone non vaccinate.

Anche sul lavoro, sia pubblici che privati, l'obbligo della mascherina è stato teoricamente abolito, ma lasciando la libertà ai datori di lavoro del settore privato di decidere in autonomia se mantenere in vigore le vecchie regole che ti obbligherebbero quindi a continuare a utilizzarla anche negli uffici fino al 15 giugno.

Fonte | Ministero della Salute

Le informazioni fornite su www.ohga.it sono progettate per integrare, non sostituire, la relazione tra un paziente e il proprio medico.