È ufficiale anche il terzo Dpcm di ottobre: dalla chiusura di bar e ristoranti alle 18 fino alla didattica a distanza, ecco cosa puoi fare

A fronte del continuo aumento dei contagi, domenica 25 ottobre il premier Giuseppe Conte ha firmato il terzo decreto del mese che da oggi fino al 24 novembre introduce nuove misure ancora più stringenti. Stop alle attività di bar e ristoranti alle 18 con possibilità di stare al tavolo al massimo in quattro, incentivata la didattica a distanza per le superiori e stop a cinema, teatri e concerti.
Kevin Ben Alì Zinati 26 Ottobre 2020
* ultima modifica il 26/10/2020

Era previsto ed è arrivato. Il terzo Dpcm del mese di ottobre è stato firmato e presentato domenica 25 ottobre e come avrai sentito ha introdotto misure ancora più restrittive per cercare di contenere i contagi che, nelle ultime ore, ha superato quota 20mila in 24 ore. Durante la conferenza stampa, il premier Giuseppe Conte ha illustrato le nuove regole che ti accompagneranno da oggi fino al 24 novembre.

Bar e ristoranti

Secondo le nuove disposizioni da oggi non potrai più recarti in bar, pub, ristoranti, gelaterie e pasticcerie dopo le ore 18. La loro attività infatti resterà consentita solo dalle 5 del mattino fino alle 6 del pomeriggio e la domenica, differentemente da quello che forse hai sentito nelle ultime ore prima del testo definitivo.

In più, con le nove misure durante la consumazione potrai sederti al tavolo solo con quattro persone al massimo e tutti conviventi.

Dopo le 18 non potrai più nemmeno consumare cibi o bevande nel luoghi pubblici ma potrai comunque usufruire della ristorazione con consegna a domicilio.

Palestre

Per i prossimi trenta giorni non potrai più accedere alle palestre, alle piscine, ai centri benessere e a quelli termali: nonostante la settimana di tempo che era stata loro concessa dall’ultimo Dpcm per adeguarsi alle norme sanitarie e di sicurezza, la stretta del nuovo Dpcm ha deciso per una chiusura delle loro attività.

Scuola 

Sei uno studente? Se sei iscritto all’università, potrai seguire lezioni e didattica sia in presenza sia a distanza in base alle predisposizioni del tuo ateneo mentre se sei uno studente delle scuole secondarie di secondo grado potrai usufruire ancora di più della didattica digitale integrata. Il Dpcm, in questo senso prevede una quota pari al 75% degli studenti.

Coprifuoco

Come sai, in diverse regioni nelle ultime settimane sono stati introdotti dei coprifuoco, ovvero degli stop alle attività e ai movimenti dopo un certo orario. In Lombardia, Campania e Sicilia il coprifuoco scatta alle 23, nel Lazio e in Calabria il coprifuoco parte invece dalla mezzanotte. Se dunque vuoi uscire dopo le 18  nella propria regione di residenza per il ritorno a casa: le uniche eccezioni sono le “comprovate esigenze", quindi lavoro, salute, e urgenza, per le quali comunque ti servirà l’autocertificazione.

Trasporti

In base a quanto deciso con il nuovo Dpcm potrai continuare ad utilizzare i mezzi pubblici che potranno essere riempiti fino all’80% della loro capacità. Però il Governo ha raccomandato fortemente di non affidarsi ai mezzi di trasporto pubblici (così come quelli privati) se non per esigenze lavorative, di studio, per motivi di salute, per situazioni di necessità. Gli spostamenti tra regioni non sono vietati quindi potrai effettuarli, a meno che non ci siano ordinanze regionali che te lo impediscano.

Feste

Niente più feste, pubbliche o private, per il prossimo mese. Anche quelle conseguenti alle cerimonie civili e religiose. Per quanto riguarda le case private, non c’è alcun divieto che ti impedisca di invitare altre persone: quello del Governo è piuttosto una raccomandazione a non ricevere persone diverse dai conviventi, salvo che per esigenze lavorative o situazioni di necessità e urgenza”.

Shopping

Potrai continuare ad usufruire dei saloni di bellezza e dei parrucchieri così anche come di negozi di abbigliamento, accessori e librerie: non sono state imposti orari limitati ma sono state ribadite le regole che dovrai seguire. Ovvero: distanziamento di un metro tra le persone, ingresso scaglionato e non potrai sostare all’intento del negozio più del tempo necessario per l’acquisto.

Cultura

In queste giornate potrai continuare a perderti all’interno dei musei ma non potrei assistere a spettacoli, film o concerti in teatri, cinema e sale musicali che, appunto, resteranno chiusi.

Sport

Da oggi al 24 novembre potrai svolgere attività sportiva o motoria all’aperto anche in aree attrezzate e parchi pubblici, sempre rispettando la distanza con le atre persone. Non potrai però giocare a calcetto o basket, quegli sport di contatto che quindi restano vietati.

Fonti | Governo 

Le informazioni fornite su www.ohga.it sono progettate per integrare, non sostituire, la relazione tra un paziente e il proprio medico.