Efficace contro il ceppo originale di Wuhan e la variante Omicron: il Regno Unito approva il primo vaccino aggiornato e “bivalente”

Realizzato da Moderna e ribattezzato mRNA-1273.214, il nuovo vaccino aggiornato si basa sul mix tra il farmaco originale Spikevax e una nuova formulazione studiata appositamente per neutralizzare Omicron. I risultati hanno dimostrato che sarebbe in grado di contrastare entrambe le forme del virus: il Regno Unito ne ha approvato l’uso come richiamo per tutti i maggiorenni.
Kevin Ben Alì Zinati 17 Agosto 2022
* ultima modifica il 01/09/2022

Contro il ceppo originario di Wuhan. E anche contro la variante Omicron. Così agirà il nuovo vaccino anti-coronavirus realizzato da Moderna e appena approvato dal Governo del Regno Unito.

Ribattezzato mRNA-1273.214, si tratta di un vaccino creato con il farmaco originale di Moderna (il cosiddetto Spikevax) e una nuova formulazione studiata appositamente per neutralizzare Omicron.

Sono mesi che probabilmente senti parlare della necessità di avere nuovi vaccini aggiornati contro le nuove forme del virus. Ecco: questo è uno dei primi farmaci “bivalenti” pre prevenire il Covid-19 e il Regno Unito è il primo Paese al mondo ad averne autorizzato l’utilizzo per le dosi di richiamo nelle persone dai 18 anni in su.

La decisione dell’Agenzia inglese del farmaco si basa sui risultati di una sperimentazione clinica che ha dimostrato come questo mix sia in grado di contrastare contemporaneamente le due varianti di Sars-CoV-2 una volta iniettato.

I dati hanno messo in evidenza che un richiamo con il nuovo vaccino “bivalente” di Moderna innescherebbe una forte risposta immunitaria da parte dell’organismo sia contro Omicron (quindi la variante BA.1) sia contro il ceppo originale del virus, diffusosi per la prima volta nel 2020. “Una dose di richiamo di mRNA-1273.214 ha aumentato i titoli medi geometrici neutralizzanti (GMT) rispetto a Omicron di circa 8 volte rispetto ai livelli basali” si legge nella nota ufficiale diffusa da Modrna.

Non solo: un’altra analisi esplorativa avrebbe dimostrato che il nuovo vaccino genererebbe una buona risposta immunitaria anche contro le sottovarianti di Omicron, BA.4 e la contagiosisisma BA.5.

Gli effetti collaterali? Praticamente gli stessi del vaccino originale. Il monitoraggio della sicurezza del farmaco ha mostrato che gli effetti avversi osservati erano gli stessi di quelli osservati per la dose di richiamo di Moderna originale ed erano in genere lievi e auto-risolvibili.

“Questo vaccino bivalente ha un ruolo importante da svolgere nella protezione delle persone nel Regno Unito dal COVID-19 quando entriamo nei mesi invernali ha spiegato Stéphane Bancel, amministratore delegato di Moderna alle soglie dell’inizio della nuova campagna di richiamo prevista per il mese di settembre.

Fonte | Agenzia inglese del farmaco

Le informazioni fornite su www.ohga.it sono progettate per integrare, non sostituire, la relazione tra un paziente e il proprio medico.