Evita le diete yo-yo: aumentano il rischio cardiovascolare

Perdere diversi chili in breve tempo sembra un sogno, ma nella pratica si traduce in gravi squilibri nutrizionali che portano a un aumento delle probabilità di soffrire di problemi cardiovascolari in futuro. Per questa ragione è importante che tu ti rivolga a un nutrizionista prima di iniziare una dieta dimagrante.
Giulia Dallagiovanna 12 marzo 2019

Ogni volta che cominci una dieta, probabilmente non vedrai l'ora di toccare con mano i risultati. Magari ricorrerai spesso a quei regimi dimagranti fai da te che ti permettono di perdere diversi chili in pochi mesi. E che altrettanto velocemente te li faranno anche recuperare. Sono le cosiddette diete yo-yo. Non riuscirai mai davvero a raggiungere il corretto peso forma, in compenso ti sottoporrai a sacrifici enormi. Un'accurata selezione degli alimenti meno calorici e porzioni ridotte ai minimi termini, che non solo ti condanneranno a convivere per giorni con la sensazione perenne di avere lo stomaco vuoto, ma ti sottoporranno anche a gravi squilibri nutrizionali che, secondo uno studio recente, potrebbero anche aumentare il rischio cardiovascolare.

A risultare particolarmente esposte al pericolo sarebbero le donne ed è proprio su di loro che il team di ricerca della Columbia University si è concentrato. Sono state prese in considerazione 485 partecipanti, con un'età media di circa 37 anni e un indice di massa corporea attorno al 26, ovvero in sovrappeso. Sono state valutate in base ai 7 fattori di rischio cardiovascolare individuati dall'American Heart Association: fumo, attività fisica, peso, alimentazione, colesterolo, livello di zucchero nel sangue e pressione. Inoltre, è stato chiesto loro quante volte si erano sottoposte a un tipo di dieta che prevedesse la perdita di diversi chili in pochi giorni e quanto tempo fosse resistite prima di recuperare tutto il peso precedente.

Chi ha seguito una dieta yo-yo ha il 65% di rischio in più di soffrire di malattie cardiovascolari

È emerso che il 73% delle donne avevano affrontato almeno una volta questo tipo di esperienza e proprio loro risultavano avere l'82% in meno delle probabilità di riuscire a raggiungere un corretto indice di massa corporea, stimato fra il 18,5 e il 25, rispetto alle partecipanti che non avevano mai seguito una dieta yo-yo. Ma soprattutto il rischio di soffrire di malattie cardiovascolari era maggiore del 65%. Inoltre, sembra che anche la gravidanza incida sulla conquista del peso forma: chi infatti non aveva ancora avuto figli, era solitamente più giovane e aveva iniziato prima ad alternare rapiti dimagrimenti e ritorno al sovrappeso.

Gli autori dello studio vogliono però tenere monitorate le partecipanti per almeno altri 5 anni, per comprendere se questi risultati si confermano anche sul lungo periodo. In ogni caso ricorda di seguire sempre una dieta equilibrata e di rivolgerti a un nutrizionista nel caso tu stia cercando di perdere qualche chilo. Non ti sentirai un modello nel giro di una settimana, ma conquisterai un risultato più duraturo e sicuramente anche più salutare.

Fonte| "Yo-yo dieting may increase women’s heart disease risk" pubblicato sul sito dell'American Heart Association il 7 marzo 2019