Faccette e capsule per i denti sono la stessa cosa?

Le faccette e le capsule sono entrambi restauri dentali e hanno una valenza estetica, ma non sono la stessa cosa. Scopriamo insieme le differenze.
Dott. Roberto Sorrentino Specialista in protesi, materiali dentari ed estetica del sorriso
2 Dicembre 2021 * ultima modifica il 20/07/2022

No, chiariamo subito questo punto: faccette dentali e capsule sono due protesi che si applicano sui denti ma per motivi differenti. Nel primo caso usiamo delle lamine di materiale molto sottile per coprire la superficie dei denti rovinati dal punto di vista estetico.

Le corone dentali, note anche come capsule, invece si inseriscono su denti lavorati e limati in profondità, a volte dopo aver eseguito cure canalari, devitalizzazioni e processi legati all’eliminazione di carie profonde. Oppure si applicano quando il dente è interessato da un trauma profondo dopo un incidente o una scheggiatura.

Vogliamo approfondire i punti?

Cosa sono le faccette dentali

Con il termine faccette dentali (in inglese “veneers”) intendiamo dei restauri che ricoprono la parte visibile dei denti in modo da correggere eventuali problemi estetici e di pigmentazione.

Le faccette dentali sono delle lamine costruite in ceramica o materiale composito caratterizzate da uno spessore minimo molto sottile. Si applicano incollando questo elemento sulla superficie del dente precedentemente trattata per correggere alcuni aspetti come:

  • la lunghezza
  • la forma
  • il colore

In alcuni casi le faccette si usano anche per chiudere spazi tra i denti e correggere piccole imperfezioni. Spesso, però, le faccette dentali hanno un’applicazione esclusivamente estetica e si usano quando lo sbiancamento dentale non riesce ad ottenere un risultato accettabile e soddisfare le aspettative del paziente.

Vantaggi che ci spingono a usare le faccette? Sono stabili e funzionali, non si rompono con maggior facilità rispetto a denti normali e non si staccano, se correttamente cementate e controllate nel tempo. Inoltre si può scegliere tra diversi materiali per creare le faccette dentali: quelli in composito, lo stesso usato per le otturazioni sono le più economiche mentre le faccette dentali in disilicato di litio sono le più costose ma anche quelle che hanno un risultato migliore in termini estetici e di durata.

Cosa sono le capsule dentali

Le capsule dei denti, dette anche corone, sono delle coperture che ricoprono un dente che ha subìto un’operazione importante o che per qualche motivo ha perso completamente il suo colore originale. Come capita, ad esempio, dopo una devitalizzazione. Se, ad esempio, un molare diventa nero in seguito ad una terapia canalare si tende a incapsularlo. Quindi si modifica la sua forma assottigliando il corpo per poter inserire la corona dentale.

Si inserisce una capsula con un interno metallico o in ceramica e una corona in materiale che riproduce il colore e la forma del dente in questione. In questo modo si ripristinano tutte le funzioni masticatorie e fonetiche. L’inserimento di una corona può avere anche delle motivazioni estetiche ma nella maggior parte dei casi si tratta di un’operazione rivolta a ristabilire le normali funzioni di un dente compromesso per processi cariosi avanzati, fratture, traumi o scheggiature profonde. Le corone possono essere inserite su denti naturali – in un’ottica di terapia conservativa – o su impianti artificiali a seguito della perdita di un dente.

Differenze e similitudini tra queste protesi

Come puoi ben capire, non sono la stessa cosa anche se parliamo sempre di protesi che si applicano sui denti e riproducono i vari elementi per aspetto estetico e masticazione.

Solo che le corone (o capsule) hanno una funzione prevalentemente legata alla terapia conservativa a seguito di un trauma importante. Le faccette invece, servono a risolvere problemi estetici come macchie o ingiallimento dello smalto. Solo secondariamente si applicano anche per gestire aspetti legati a forma e posizione dei denti.

D’altro canto, anche una corona dentale può aiutarti a risolvere problemi estetici nel momento in cui il dente è fortemente compromesso. Quindi, oltre ad avere delle conseguenze sulla salute della bocca si presenta anche rovinato, rotto o scheggiato.

Quando mettere faccette o corone dentali?

Sarà sempre il dentista a decidere come e quando intervenire per scegliere tra faccette dentali e capsule. In linea di massima, però, possiamo dire che se abbiamo bisogno di un intervento di ripristino del colore originale per gli incisivi e i canini, magari recuperando un po’ di spazio o una posizione leggermente inadeguata, per lo più si applicano le faccette.

Mentre la corona si sceglie quando il dente ha subito un trauma o si trova in una condizione – sia estetica che funzionale – in cui è impossibile intervenire con una terapia meno invasiva.

Odontoiatra esperto in protesi, materiali dentari ed estetica del sorriso. Iscritto all’ordine il 30/07/2002 con N° TO 2314. Professore presso le altro…
Le informazioni fornite su www.ohga.it sono progettate per integrare, non sostituire, la relazione tra un paziente e il proprio medico.