I funghi potrebbero ridurre il rischio di cancro: la scienza studia la prevenzione… a tavola

Un team di ricercatori della Penn State University ha revisionato 17 articoli scientifici analizzando i dati di quasi 20mila pazienti e avrebbe scoperto che l’alta concentrazione di ergotioneina, un potente antiossidante, può aiutare il tuo corpo a proteggersi dallo stress ossidativo riducendo così il rischio di neoplasie.
Kevin Ben Alì Zinati 29 Aprile 2021
* ultima modifica il 29/04/2021

E se il prossimo alleato contro il cancro fosse di origine vegetale, buono e facile da assumere?

Sto parlando dei funghi, organismi che come sai sono ricchissimi di vitamine, nutrienti e antiossidanti. Secondo un nuovo studio della Penn State University, pubblicato su Advances in Nutrition, un maggiore consumo di funghi sarebbe associato a un minor rischio di cancro.

Per indagare la loro potenziale relazione con il tumore, i ricercatori statunitensi hanno sottoposto 17 studi sul cancro pubblicati dal 1966 al 2020 a una revisione sistematica e una dettagliata meta-analisi.

Analizzando i dati di quasi 20mila pazienti, hanno scoperto che i funghi sarebbe effettivamente in grado di proteggere dall’insorgenza  delle neoplasie.

I risultati, infatti, hanno dimostrato che chi aveva arricchito la propria dieta quotidiana con una qualsiasi varietà di funghi, aveva un minor rischio di cancro: nello specifico, erano bastati 18 grammi di funghi al giorno per ridurre il rischio del 45% rispetto a chi, invece, non ne aveva fatto uso.

Il segreto? I ricercatori hanno spiegato che i funghi sono la più alta fonte alimentare di ergotioneina, un potente antiossidante che può aiutare il corpo a proteggersi dallo stress ossidativo riducendo così il rischio di cancro.

Lo studio americano ha offerto un dettaglio ancora più interessante. Quando sono stati esaminati tumori specifici, i ricercatori hanno notato che le associazioni più forti tra consumo di funghi e cancro riguardava il tumore al seno: chi ne aveva mangiato regolarmente buone quantità aveva fatto registrare un rischio significativamente inferiore di sviluppare la patologia.

Fonte | "Higher Mushroom Consumption Is Associated with Lower Risk of Cancer: A Systematic Review and Meta-Analysis of Observational Studies" pubblicato il 16 marzo 2021 sulla rivista Advances in Nutrition

Le informazioni fornite su www.ohga.it sono progettate per integrare, non sostituire, la relazione tra un paziente e il proprio medico.