Il momento migliore per allenarti? Dipende dall’ora del giorno (ed è diverso tra uomini e donne)

Secondo uno studio dello Skidmore College di Saratoga Springs di New York, il momento della giornata in cui ti alleni potrebbe influenzare l’efficacia dell’esercizio e i suoi frutti migliorerebbero in modo diverso per gli uomini rispetto alle donne.
Kevin Ben Alì Zinati 22 Giugno 2022
* ultima modifica il 22/06/2022

Allenarti o andare in palestra sta diventando sempre più una sfida. Anzi: una partita a Tetris dove devi incastrare le tue uscite con gli orari del lavoro o della famiglia, il caldo insopportabile o la pioggia battente.

Secondo la scienza, però, oggi l’orologio e anche il tuo sesso sono due elementi che devi tenere in considerazione per programmare la tua attività fisica.

Il momento della giornata in cui ti alleni, infatti, potrebbe influenzare l’efficacia dell’esercizio e i suoi frutti migliorerebbero in modo diverso per gli uomini rispetto alle donne.

Uno studio dello Skidmore College di Saratoga Springs di New York suggerisce che un’attività fisica praticata al mattino aiuterebbe le donne a ridurre il grasso addominale e la pressione sanguigna, di sera invece sarebbe un ottimo alleato per aumentare la forza muscolare, la potenza e la resistenza della parte superiore del corpo e anche l’umore.

Le ore serali per gli uomini, dall’altra parte, aiuterebbero bruciare più grassi rispetto al mattino e sarebbero perfette per abbassare la pressione del sangue e ridurre il rischio di malattie legate al cuore.

I dati dei ricercatori americani descritti sulla rivista Frontiers in Physiology si basano sul monitoraggio di 30 donne e 26 uomini (tutti tra i 25 e i 55 anni) allenati da allenatori per 12 settimane a diverse ore del giorno.

Gli esercizi contavano 60 minuti di allenamento di resistenza, sprint e sessioni di stretching tra le 6.30 e le 8.30 o alla sera tra le 18 e le 20. Ciascuno poi aveva tre giorni di riposo alla settimana e un regime alimentare ad hoc caratterizzato da un apporto proteico compreso tra 1,1-1,8 g per kg di peso corporeo al giorno.

Il gruppo del mattino faceva colazione dopo l’esercizio e consumava altri tre pasti a intervalli di quattro ore. Quelli della sera, invece, consumavano tre pasti a intervalli di quattro ore prima dell’allenamento e uno successivamente.

I risultati – oltre a ribadire che l’attività di per sé ha portato miglioramenti in termini di salute generale – hanno dimostrato che l’ora del giorno in cui si fa sport è decisamente un fattore.

Per le donne, l’esercizio fisico al mattino era in grado di ridurre il grasso corporeo totale, il grasso addominale e dell’anca e la pressione sanguigna, anche se di sera lo sport contribuiva ad aumentare la forza muscolare, la potenza e la resistenza.

Allenandosi di sera, gli uomini avevano una diminuzione del rapporto tra colesterolo totale e HDL (quello cattivo), della pressione sanguigna, e un miglior rapporto di scambio respiratorio e ossidazione dei carboidrati, poiché il grasso è diventato la fonte di energia.

Fonte | "Morning Exercise Reduces Abdominal Fat and Blood Pressure in Women; Evening Exercise Increases Muscular Performance in Women and Lowers Blood Pressure in Men" pubblicata il 31 maggio 2022 sulla rivista Frontiers in Physiology

Le informazioni fornite su www.ohga.it sono progettate per integrare, non sostituire, la relazione tra un paziente e il proprio medico.