mascherine-ffp2-obbligatorie

Mascherine Ffp2: dove sono obbligatorie con il decreto Festività e come riconoscere quelle certificate

Con il nuovo decreto Covid varato per le festività, in alcuni luoghi scatta l’obbligo di indossare le mascherine Ffp2, più efficaci nel proteggere dai contagi per via di un maggiore potere filtrante. Ma come si fa a riconoscere le mascherine certificate e quanto dura la protezione? Vediamo quali dovresti acquistare, da quando saranno obbligatorie e dove dovrai indossarle.
Alessandro Bai 24 Dicembre 2021
* ultima modifica il 24/12/2021

Tra le misure restrittive introdotte dal nuovo decreto festività, approvato dal Consiglio dei Ministri il 23 dicembre per arginare l'aumento dei contagi da Covid-19, e in particolare della variante Omicron, c'è l'obbligo di indossare le mascherine Ffp2 in determinati luoghi, al chiuso o all'aperto, nei quali è prevista una grande affluenza o laddove la poca distanza tra le persone aumenta il rischio di contagio. Ti sto parlando di posti come i cinema o gli stadi, ma anche i mezzi di trasporto.

Le mascherine Ffp2 garantiscono infatti una maggiore protezione sia per chi le indossa che per le persone vicine rispetto alle mascherine chirurgiche, che in ogni caso con l'approvazione del decreto Covid sono diventate obbligatorie all'aperto e anche in zona bianca.

Vediamo allora come essere sicuri di acquistare una mascherina Ffp2 certificata, quanto dura la sua efficacia e da quando diventeranno obbligatorie per entrare nei luoghi che ti elencherò.

Quali sono

Le mascherine Ffp2 appartengono alla categoria dei facciali filtranti, come indicato dall'acronimo inglese che significa filtering face piece particles. Fin dai primissimi mesi di pandemia, questa tipologia di mascherina, insieme alle Ffp3, si è dimostrata più efficace nel proteggere le persone vicine, ma anche chi la indossa, da un possibile contagio da coronavirus, tanto da essere ampiamente diffusa anche tra gli operatori sanitari.

Per godere di questa efficacia filtrante, però, devi fare attenzione ad acquistare soltanto le mascherine Ffp2 certificate, ovvero dotate di regolare Certificato CE (o di conformità), che potrai trovare direttamente stampato sul tessuto della mascherina, insieme al codice del modello del dispositivo di protezione individuale, alla sigla della normativa europea EN 149:2001 + A1:2009, alla capacità filtrante (quindi Ffp2 o Ffp3) e all'indicazione riguardante un possibile riutilizzo della mascherina, ovvero R o NR.

A causa del grande utilizzo dei siti di e-commerce, inoltre, può capitare di acquistare delle mascherine Ffp2 che presentino la dicitura Kn95, che è utilizzata in Cina per indicare un dispositivo con un potere filtrante equivalente a quello di una Ffp2, pari ad almeno il 95% delle particelle esterne. In altre parole, pur facendo riferimento ad una normativa diversa, ovvero quella cinese, anche le mascherine Kn95 possono essere considerate sicure ed efficaci come le Ffp2.

In ogni caso, tieni presente che seppur maggiore rispetto a quella di una mascherina chirurgica, la protezione di una mascherina Ffp2 dura circa 8 ore, al termine delle quali dovrai rimuoverla toccando solo gli elastici, chiuderla in una bustina e gettarla in una pattumiera, a meno che non si tratti di una mascherina riutilizzabile, che riconoscerai per la presenza della lettera R. Per non compromettere la protezione garantita da queste mascherine, inoltre, ricordati di lavare sempre le mani prima e dopo ogni utilizzo.

Dove sono obbligatorie

Con il nuovo decreto festività approvato dal Governo giovedì 23 dicembre viene introdotta l'obbligatorietà delle mascherine Ffp2 in alcuni luoghi ed eventi, che entrerà in vigore dall'entrata in vigore del decreto, che dovrebbe avvenire il 25 dicembre, dopo la pubblicazione del testo in Gazzetta Ufficiale.

A partire da Natale e fino al 31 marzo, fine dell'attuale stato di emergenza, sarà obbligatorio indossare una mascherina Ffp2 per accedere a:

  • Teatri
  • Cinema
  • Sale concerto
  • Locali di intrattenimento e musica dal vivo
  • Stadi, palazzetti e tutti gli eventi o competizioni sportive sia all'aperto che al chiuso
  • Tutti i mezzi di trasporto, sia locali che a lunga percorrenza

In tutti questi luoghi, inoltre, saranno vietati la vendita ed il consumo di cibo e bevande, proprio per evitare che le persone abbassino la mascherina per un tempo prolungato per mangiare o bere.

Fonti | Governo; Ministero della Salute

Le informazioni fornite su www.ohga.it sono progettate per integrare, non sostituire, la relazione tra un paziente e il proprio medico.