Mascherine FFP3 per il coronavirus: in quali casi devi sceglierle e quando non sono necessarie?

Le mascherine FFP3 per il coronavirus sono un valido strumento di protezione, ma solo per alcuni specifici casi. Ecco quali.
Simona Cardillo 23 febbraio 2020
* ultima modifica il 09/06/2020

Le mascherine di protezione sono dei dispositivi che hanno lo scopo di schermare contro alcuni agenti pericolosi. Le mascherine possono essere di diverso tipo e proteggere da più rischi.

In questi giorni di psicosi da coronavirus, non solo le mascherine stanno andando a ruba, ma pare che addirittura il prezzo delle poche rimaste in commercio sia salito in maniera spaventosa.

I tipi di mascherine

Cominciamo col dire una cosa: non tutte le mascherine sono uguali. E, quindi, devi scegliere la tua in base all'uso che devi farne. Un conto è per esempio usarne una per proteggerti dallo smog e dalle polveri sottili, un altro conto è indossarla per motivi igienico-sanitari.

La prima distinzione che devi conoscere è:

  • mascherine chirurgiche
  • mascherine con valvola o filtro

Le mascherine chirurgiche sono molto semplice e sono composte da più strati che coprono naso e bocca. Il loro scopo è creare uno schermo tra le alte vie respiratorie (compresi naso e bocca) e l'aria che respiriamo. Questo tipo di mascherina è adatta a te se non sei un operatore sanitario e se vuoi adottare una prima misura di protezione.

La scelta della mascherina da utilizzare per proteggerti dal coronavirus dipende da cosa fai e dove vivi

Le mascherine con valvola o filtro (dette anche filtranti) sono invece più specifiche e hanno un grado di protezione maggiore. Il filtro ti protegge da polvere, fumo e nebbie di liquidi inalabili. E' quindi un tipo di mascherina adatta a te se sei un operatore sanitario o sei particolarmente esposto ai rischi di un agente pericoloso.

Quali filtri esistono

Vale la stessa regola delle mascherine: non tutti i filtri sono uguali. Ne esistono di tre tipi in base alla classe di protezione, ognuno con caratteristiche diverse:

  • Mascherine FFP1
  • Mascherine FFP2
  • Mascherine FFP3

Per capire meglio di cosa stiamo parlando: più andiamo avanti nei numeri e più sarà specifica e precisa la protezione (per intenderci il grado 3 è quello che filtra di più).

Mascherine FFP3 per il coronavirus

Le mascherine FFP3 per il coronavirus sono quelle più indicate per la protezione. Ma solo in alcuni casi, ovvero quelli più a rischio di venire in contatto con il virus.

Sto parlando quindi degli operatori sanitari che vedono un numero molto elevato di pazienti, dei malati di altre patologie e per soggetti immunodepressi o con malattie croniche (perché avrebbero complicazioni più gravi in caso di contagio) e per le persone che si trovano in zone in cui il virus è particolarmente diffuso (come le zone rosse isolate in questi giorni a causa del coronavirus).

Quale mascherina scegliere per il coronavirus

Quindi ti starai chiedendo: quale mascherina scegliere? Innanzitutto devi essere consapevole che non è una misura obbligatoria in Italia, ad oggi. Certamente, però, puoi decidere di indossarla per sentirti più sicuro e alzare il tuo livello di protezione.

Quindi quale scegliere? Dipende da cosa tu faccia e da dove tu viva. Se ti trovi nelle zone in quarantena o sei una persona con malattie croniche o, ancora, sei un medico o un infermiere, scegli una mascherina FFP3. Se invece non vivi una situazione a rischio, andrà benissimo anche una mascherina chirurgica, senza filtro.

Fonte| Uvex safety

Le informazioni fornite su www.ohga.it sono progettate per integrare, non sostituire, la relazione tra un paziente e il proprio medico.