Menopausa farmacologica: come funziona e quando sceglierla

In alcuni casi specifici non si può aspettare che arrivi la menopausa cosiddetta “naturale” e si ricorre a quella farmacologica. Vediamo come funziona e in quali situazioni può essere suggerita dal medico.
Valentina Danesi 29 Giugno 2022
* ultima modifica il 03/07/2022

Quando si parla di cambiamenti fisici è tutto molto soggettivo, quindi è difficile dare una "scala di misurazione" al dolore o al fastidio. Tuttavia, quando si tratta di menopausa tutte le donne lamentano fortissimi e invalidanti disturbi. Ma ci sono differenze tra quella “naturale” e quella “farmacologica”? Cerchiamo di vederci chiaro.

menopausa farmacologica

Cos’è

La menopausa farmacologica non è altro che la fine del ciclo mestruale della donna ma indotta da farmaci e che quindi anticipa, in termini cronologici, quella naturale. Di solito si effettua in donne che hanno subito cure invasive come radio o chemioterapia o interventi chirurgici invasivi.

Quando sottoporsi

Come ti abbiamo anticipato, di solito il medico consiglia questa scelta quando ci sono situazioni molto complicate in seguito ad interventi delicati o a causa di cure pesanti come possono essere radio e chemioterapia. Nello specifico, di solito viene proposta alle donne con diagnosi di carcinoma ovarico.

Se viene rimossa una sola ovaia è probabile che la paziente possa notare degli anticipi dei disturbi della menopausa. A volte, anzi possiamo dire nella maggior parte dei casi, la menopausa forzata, sempre facendo riferimento a chi soffre di tumori ormono-sensibili (ad esempio quello al seno), è spesso necessaria per il controllo di quegli ormoni (inclusi gli estrogeni) che sono legati all’insorgenza del tumore. Devi sapere che anche in questo caso si tratta di una condizione reversibile che si dovrà sopportare per periodi lunghi ma non a vita.

Sintomi

I sintomi della menopausa indotta sono gli stessi di quella naturale. La differenza sostanziale, però, è che tutto accade velocemente a causa della somministrazione di farmaci mentre nella prima forma è un cambiamento ormonale che dura anni e quindi ci si prepara lentamente anche dal punto di vista psicologico.

Ecco un a breve lista dei sintomi che, come ti abbiamo detto, sono gli stessi della menopausa naturale:

  • Vampate di calore 
  • Irritabilità
  • Atrofia vaginale
  • Dolori alle articolazioni.

Fonti| Humanitas 

Contenuto validato dal Comitato Scientifico di Ohga
Il Comitato Scientifico di Ohga è composto da medici, specialisti ed esperti con funzione di validazione dei contenuti del giornale che trattano argomenti medico-scientifici. Si occupa di assicurare la qualità, l’accuratezza, l’affidabilità e l’aggiornamento di tali contenuti attraverso le proprie valutazioni e apposite verifiche.
Le informazioni fornite su www.ohga.it sono progettate per integrare, non sostituire, la relazione tra un paziente e il proprio medico.