Perché gli occhi lacrimano senza motivo? Proviamo a rispondere!

Una lacrimazione che avviene senza motivo apparente, e spesso accompagnata da arrosamento e bruciore, prende il nome di epifora. Vediamo quali possono essere le cause.
Valentina Danesi 16 Maggio 2022
* ultima modifica il 12/06/2022

Quante volte ti è capitato che i tuoi occhi hanno inziato a inumidirsi senza una ragione? Magari a un certo punto sono scese anche vere e proprie lacrime. Ma non stavi piangendo e non soffri di allergia. Quindi perché accade questo? A volte il prolema è dovuto a un fattore esterno, in altri casi invece potrebbe essere il sintomo di una patologia del bulbo oculare. Proviamo a scoprire insieme tutte le possibili cause.

Cos’è

Gli occhi che lacrimano senza motivo non sono sempre un problema da sottovalutare. Non puoi infatti dare per scontato che si tratti di un semplice fastidio. Questa situazione si verifica quando i tuoi occhi iniziano a "piangere" senza una causa apparente. Non stai infatti davvero piangendo e non sei nemmeno commosso, non sei in preda a un attacco di allergia e non hai contratto in raffreddore. Non hai nemmeno la congiuntivite. Quindi perché scendono queste lacrime?

Le cause

Cominciamo con una lista di cause per cui gli occhi possono lacrimare:

  • Presenza di fattori esterni: possono essere corpi estranei (un esempio sono i classici moscerini nell’occhio) oppure una luce troppo forte
  • Irritazioni o infezioni: possono verificarsi soprattutto se c’è tanto vento oppure se fa molto caldo
  • Virus o batteri che attaccano l’occhio
  • Patologie del bulbo ed eventuali operazioni che lo sensibilizzano.

Quando i tuoi occhi lacrimano in continuazione, e senza che tu riesca a individuare un motivo preciso, si parla di epifora, ovvero di stravaso di lacrime dal sacco congiuntivale a causa di una patologia che ha colpito l'organo. Di solito in questi casi si verifica anche un arrossamento e spesso potresti avvertire un forte bruciore.

Talvolta, poi, capita che gli occhi lacrimino già la mattina. Perché proprio in un momento in cui dovrebbero invece essere riposati? Al risveglio al mattino gli occhi dovrebbero essere puliti e riposati. Tuttavia, può succedere che non sia così ma tu percepisca forti bruciori e fastidi con lacrimazione abbondante e ciò indica che l’occhio ha un problema: in aggiunta a quanto abbiamo appena elencato, per esempio, ecco che si può trattare di congiuntivite virale o allergica e quindi potrai notare anche della secrezione giallastra oltre alla lacrimazione.

Diagnosi e cura

La diagnosi più accurata verrà sicuramente fatta da un oculista, che è lo specialista preposto alla cura degli occhi. La cura non è una sola ma moltissimo dipende dalla causa. Un esempio: se la lacrimazione è dovuta all’allergia sicuramente servirà una visita dall’allergologo che ti aiuterà grazie ad anamnesi e test ad hoc per capire quale possa essere l’allergene, ossia la sostanza a cui sei allergico, e poi si procederà con antistaminici di diverso tipo (sempre consigliati dal medico). Se, invece, si tratta di virus o batteri che attaccano l’occhio l’oculista sicuramente ti presciverà antibiotici e colliri o pomate ad hoc.

Fonte| MSD Manuals

Contenuto validato dal Comitato Scientifico di Ohga
Il Comitato Scientifico di Ohga è composto da medici, specialisti ed esperti con funzione di validazione dei contenuti del giornale che trattano argomenti medico-scientifici. Si occupa di assicurare la qualità, l’accuratezza, l’affidabilità e l’aggiornamento di tali contenuti attraverso le proprie valutazioni e apposite verifiche.
Le informazioni fornite su www.ohga.it sono progettate per integrare, non sostituire, la relazione tra un paziente e il proprio medico.