Quali sono gli strumenti a disposizione di tutti per monitorare le epidemie influenzali?

Il più importante è senz’altro il Global Influenza Surveillance and Response System dell’Organizzazione Mondiale della Sanità che aggiorna periodicamente qual è lo stato della diffusione delle epidemie influenzali a livello globale in base alle aree di trasmissione e alla tipologia di virus. Anche per l’Europa esiste una piattaforma analoga.
Federico Turrisi 27 gennaio 2020
* ultima modifica il 27/01/2020

Ti basta accendere la televisione e guardare i telegiornali, o sfogliare i quotidiani, o leggere sui siti d'informazione. La notizia che sta tenendo banco in questi giorni è legata alla diffusione del nuovo coronavirus cinese: si trasmette da uomo a uomo, aumenta il numero dei morti (gli ultimi aggiornamenti parlano di 80 vittime), aumentano i casi di contagio, anche fuori dalla Cina. Insomma, dopo tutto questo bombardamento mediatico, chi non si preoccuperebbe? In questi casi, se vuoi conoscere meglio qual è effettivamente la situazione in merito alla propagazione di un'epidemia influenzale specifica nel mondo, devi sapere che esistono dei database che raccolgono informazioni a riguardo.

Il più importante è quello curato dall'Organizzazione Mondiale della Sanità e si chiama Global Influenza Surveillance and Response System (Girs) Si tratta di un sistema di sorveglianza globale nato nel 1952 per segnalare e tenere sotto controllo la diffusione delle epidemie conosciute (su cui quindi ci sono informazioni certe). Nella mappa puoi trovare le percentuali relative alle zone di trasmissione dell’influenza e la tipologia del virus. Certo, se dovessi consultare il portale online in questo momento non troveresti le informazioni sul nuovo coronavirus cinese, dal momento che il report più recente è del 20 gennaio ma si basa su dati aggiornati al 5 gennaio, quando il virus non era stato ancora classificato. Il Girs è comunque uno strumento utile per monitorare l'andamento delle altre sindromi influenzali nel mondo.

Esiste uno strumento analogo anche per analizzare la situazione europea. Stiamo parlando dei bollettini Flu News pubblicati con cadenza settimanale e realizzati dall'Ecdc (European Centre for Disease Prevention and Control), sempre in collaborazione con l'Oms. Anche qui è possibile vedere l'intensità e la diffusione dell'influenza, confrontare il trend attuale con gli anni passati, esaminare la percentuale dei vari tipi di virus circolanti nei paesi europei. Se non hai paura di perderti in un mare di dati e hai voglia di rimanere aggiornato in maniera completa, hai trovato il sito giusto.

Fonti | Oms, Ecdc

Le informazioni fornite su www.ohga.it sono progettate per integrare, non sostituire, la relazione tra un paziente e il proprio medico.