Quando il pannolino causa dermatite e come si può curare?

Sono molti i genitori che si sono spaventati cambiando il pannolino del bambino, perché hanno trovato la pelle infiammata, talvolta con delle vere e proprie piaghe, nella regione dei genitali e dei glutei. Questo disturbo è noto come dermatite da pannolino, non è grave, ma va curato con attenzione.
Valentina Rorato 12 Aprile 2021
* ultima modifica il 12/04/2021

La dermatite da pannolino è un’eruzione cutanea, simile a un eczema o a una scottatura, che si verifica nella zona dei genitali e dei glutei. Può essere per il bambino dolorosa e molto fastidiosa. Da che cosa è provocata e come si può curare?

Che cos’è

La dermatite da pannolino è un’infiammazione cutanea che si diffonde sulla pelle del bambino nella zona dei genitali, ovvero quella coperta dal pannolino. L'eritema è spesso correlato a pannolini bagnati o cambiati di rado, sensibilità della pelle e sfregamenti. Di solito colpisce i bambini tra i 9 e i 12 mesi, anche se chiunque indossi un pannolino regolarmente può sviluppare la condizione (ciò vale quindi per le donne durante il ciclo mestruale, come per le persone che soffrono di incontinenza). La dermatite può allarmare i genitori, anche perché i segni sono spesso rosso vivo, ma di solito si risolve molto facilmente.

I sintomi

I sintomi della dermatite da pannolino sono caratterizzati da:

  • Eruzione cutanea nella regione del pannolino (glutei, cosce e genitali)
  • Nervosismo del bambino (si agita o piange)
  • Croste e sanguinamenti

Le cause

Sono molte le cause che possono provocare la dermatite da pannolino e, per fortuna, sono facilmente identificabili:

  • Irritazione da feci e urina. L'esposizione prolungata alle urine o alle feci può irritare la pelle sensibile di un bambino. Potrebbe essere più incline a questo disturbo se ha frequenti movimenti intestinali o diarrea.
  • Sfregamento. Pannolini aderenti o indumenti che sfregano possono provocare un'eruzione cutanea.
  • Irritazione da un nuovo prodotto.  Salviettine per neonati, una nuova marca di pannolini usa e getta o un detersivo, possono aumentare il rischio di sviluppare l’eritema.
  • Infezione batterica o da lievito (fungina o dermatite candidale). Quella che inizia come una semplice infezione della pelle può diffondersi nella regione circostante.
  • Introduzione di nuovi alimenti. Quando i bambini iniziano a mangiare cibi solidi, il contenuto delle loro feci cambia, talvolta diventando più acido. Ciò aumenta la probabilità di dermatite da pannolino.
  • Pelle sensibile. I bambini con malattie della pelle, come dermatite atopica o dermatite seborroica (eczema), sono più inclini anche a quella da pannolino.
  • Uso di antibiotici. Gli antibiotici uccidono i batteri, sia quelli buoni sia quelli cattivi. Quando un bambino prende antibiotici, potrebbe essere favorita la crescita della Candida che può manifestarsi anche come dermatite.
  • Crosta lattea (nota anche come dermatite seborroica): un'eruzione cutanea rosso intenso con squame gialle che appare sulla testa dei bambini, ma può anche iniziare (o arrivare) nell'area del pannolino.
  • Psoriasi. Può comparire dopo il terzo mese di vita nella regione del pannolino ed in particolare sulle pieghe. La cute appare arrossata, lucida e spesso vi è interessamento anche dell'ombelico.

Le prevenzione

La dermatite da pannolino si può prevenire o comunque si può fare molto per evitare questo genere di sfogo. Come?

  • Cambia spesso il pannolino
  • Lava il sederino a ogni cambio e asciugalo molto bene e in modo delicato
  • Non chiudere i pannolini troppo stretti
  • Lascia il bambino tutte le volte che puoi senza pannolino, soprattutto se fa caldo
  • Usa una crema a base di zinco a ogni cambio
  • Lavati bene le mani prima e dopo i cambi
  • Cambia marca o tipo di pannolino . A volte i prodotti usa e getta super assorbenti sono così efficaci nell'intrappolare l'umidità che favoriscono le eruzioni cutanee. Prova a sperimentare diversi tipi di pannolini o passa a quelli di stoffa che sono meno assorbenti, il che incoraggia cambi più frequenti (un cambiamento in meglio se porta a meno sfoghi).

La cura

Se la dermatite da pannolino ha fatto la sua comparsa, come si cura? Prima di applicare qualsiasi crema o pomata devi chiedere un consulto al pediatra, che potrebbe prescrivere una crema a base di idrocortisone (steroide), una antimicotica, se il tuo bambino ha un'infezione fungina, o antibiotici topici o orali, se il tuo bambino ha un'infezione batterica.

Le eruzioni da pannolino di solito richiedono diversi giorni per migliorare e l'eruzione cutanea può ripresentarsi ripetutamente. Se l'eruzione cutanea persiste nonostante il trattamento su prescrizione, il medico può raccomandare la visita da uno specialista (dermatologo)

I rimedi naturali

Se il disturbo è lieve, puoi usare alcuni rimedi naturali che daranno molto sollievo al piccolino e possono essere usati anche a titolo di prevenzione. Quali sono?

  • Pomata a base di amamelide
  • Applicazione di latte materno
  • Pomata a base di calendula e aloe vera
  • Shampoo all'argilla (bentonite)
  • Enotera
  • Miscela di miele, olio di oliva e cera d’api

Fonte | Ospedale pediatrico Bambino Gesù

Le informazioni fornite su www.ohga.it sono progettate per integrare, non sostituire, la relazione tra un paziente e il proprio medico.