ecografia-placenta-accreta

Cos’è la sindattilia e perché si verifica la fusione delle dita delle mani o dei piedi

Il ginecologo già durante l’ecografia potrebbe accorgersi della presenza di una malformazione alle mai o ai piedi: la sindattilia. Si tratta della fusione tra una o più dita. Proviamo a capire meglio come mai accada e come si può risolvere.
Valentina Danesi 13 Ottobre 2022
* ultima modifica il 27/12/2022

Quando parliamo di sindattilia ci stiamo riferendo a una malformazione congenita che colpisce le dita, come il termine suggerisce. Può interessare sia le mani che i piedi, ma nel secondo caso è più rara e soprattutto priva di conseguenze problematiche. Altrimenti, l'unica possibilità di trattamento è l'intervento chirurgico. Proviamo a capire meglio di cosa stiamo parlando.

Cos’è

La sindattilia non è altro che una malformazione congenita, quindi presente fin dalla nascita, caratterizzata dalla fusione di due o più dita della mano o del piede. Questa fusione può interessare solo la pelle o arrivare addirittura le ossa. Nello specifico, si parla di:

  • sindattilia semplice, quando ciò che unifica le dita è solamente la cute;
  • sindattilia complessa, quando sono fuse insieme anche le ossa e le articolazioni delle dita.

Le cause

Non esiste, probabilmente, una sola causa per la sindattilia. Questa malformazione potrebbe essere provocata da una serie di fattori:

  • genetici ed ereditari, se è già presente in famiglia o se ci sono casi di altri tipi di sindromi come la Sindrome di Apert, la Sindrome di Poland, la Sindrome di Pfeiffer;
  • meccanici e vascolari, per esempio problemi in gravidanza che impediscono l’afflusso di sangue;
  • assunzione di fumo e/o alcolici in gravidanza.

La diagnosi

Il primo passo per una diangosi di sindattilia sono l’esame obiettivo e un’anamnesi accurata che permette di capire se il problema è di origine genetica oppure no. Poi si passa all’esame radiologico a raggi X per verificare lo stato della fusione tra le dita e capire se riguarda anche i tessuti ossei e i tessuti cartilaginei. Infine viene richiesto un test genetico.

La cura

La cura, o meglio, il trattamento dipende da vari fattori tra cui il tipo di sindattilia, l’età del paziente e quale arto è interessato. Nel caso di sindattilia semplice, di solito, l’impatto è principalmente estetico. Se invece si tratta di un problema a più dita della mano, l'ostacolo diventa funzionale e si rendono necessari quindi uno, o più, interventi chirurgici di correzione.

Fonti| Gruppo San Donato , Ospedale Pediatrico Bambino Gesù 

Le informazioni fornite su www.ohga.it sono progettate per integrare, non sostituire, la relazione tra un paziente e il proprio medico.