Un tampone unico per rilevare l’influenza e il Covid-19: è il nuovo sistema di monitoraggio dell’Iss

Il nuovo protocollo è stato strutturato dall’Istituto Superiore di Sanità e dal Ministero della Salute. La rete InluNet per monitorare l’andamento dell’epidemia influenzale verrà integrata per il tracciamento dei casi di Covid-19. Dopo il triage telefonico il medico sentinella avviserà le Asl in caso di una sintomatologia compatibile con le due condizioni e il prelievo di materiale biologico potrà evidenziare l’una e l’altra. Partita il 12 ottobre, la doppia sorveglianza continuerà fino ad aprile 2021.
Kevin Ben Alì Zinati 16 ottobre 2020
* ultima modifica il 16/10/2020

Influenza e Coronavirus. È il binomio che ti accompagna già da qualche settimana e che per i prossimi mesi terrà banco fra le aule di scuola, gli ospedali e gli ambulatori dei medici. Te l’abbiamo raccontato: l’infezione da Sars-Cov-2 e quella del virus dell’influenza hanno una sintomatologia facilmente sovrapponibile, tanto che medici ed esperti oggi ancora di più raccomandano la vaccinazione antinfluenzale proprio per rendere più facile la fase di diagnosi. In questa direzione si inserisce un’altra mossa intrapresa dall’Istituto Superiore di Sanità e dal Ministero della Salute che hanno adattato la rete di sorveglianza Influnet all’emergenza Covid. Tradotto, significa che oltre a tenere traccia dei casi di influenza e sindromi simil-influenzali, verrano monitorati anche i positivi al Coronavirus. E il tampone a cui verresti sottoposto potrà rilevare contemporaneamente l’una e l’altra infezione.

InfluNet e CovidNet

Come fosse saprai, da più di 15 anni esiste InfluNet, ovvero un sistema di monitoraggio e tracciamento per i casi di influenza in Italia: in sostanza, una rete formata da medici di medicina generale e pediatri reclutati dalle Regioni che aggiornando il sistema con i dati dei pazienti tengono conto dell’andamento dell’epidemia di influenza nella comunità. È dunque un sistema di tracciamento che può diventare molto importante anche in questa fase dell’emergenza sanitaria, con l'arrivo della seconda ondata mischiata a quella di influenza. Così insieme a InfluNet ecco anche CovidNet. Come realizzare il tracciamento? Con un unico tampone.

Il tampone unico

Quello a cui verresti sottoposto in caso fossi un caso sospetto, sarebbe lo stesso prelievo di materiale biologico che veniva normalmente eseguito anni fa per rilevare l’influenza: attraverso un tampone, il medesimo previsto per il rilevamento dell’infezione da Coronavirus. Si farà perciò un doppio uso del tampone perché, contemporaneamente, verrà rilevata l’eventuale presenza di entrambi i virus. Il tampone non verrà però eseguito dal cosiddetto medico sentinella (le due categorie che ti ho citato sopra) ma dalla Asl competente.

Come funziona

Sì, ma in concreto come funziona questo sistema di monitoraggio ti starai domandando. Così: i medici sentinella che aderiscono alla sorveglianza effettuano una prima valutazione con un triage telefonico, segnalando alle varie Asl i pazienti con sintomi vicini all’influenza e al Covid-19 e aggiornando sul portale InfluNet i dati relativi dell’assistito, l’Asl a quel punto effettuerà il tampone sul campione di pazienti segnalati.

Verrà fatto un doppio uso del tampone per rilevare sia l'influenza che l'infezione da Coronavirus

Come sottolineano le linee guida del protocollo, poi, il tampone dovrà essere eseguito durante la fase acuta della malattia e non più di 7 giorni dopo l’esordio dei sintomi. La doppia sorveglianza è partita lo scorso 12 ottobre e durerà fino al 25 aprile 2021, quando si spera che il vaccino contro il Coronavirus sia già realtà.

Fonti | Ministero della Salute; InfluNet 

Le informazioni fornite su www.ohga.it sono progettate per integrare, non sostituire, la relazione tra un paziente e il proprio medico.