Un taxi solidale per ricevere il vaccino: in diverse città sono previste corse gratuite o sconti

I destinatari sono principalmente gli anziani e le persone affette da disabilità, ma alcune città includono anche chi versa in condizioni di gravi difficoltà economica. Lo scopo è fare in modo che nessuno resti indietro, perché la campagna vaccinale è importantissima.
Giulia Dallagiovanna 23 Marzo 2021
* ultima modifica il 23/03/2021

Un "taxi solidale" per chi deve ricevere il vaccino anti-Covid e appartiene alle fasce deboli, oppure non può muoversi con mezzi propri. L'importanza della campagna vaccinale emerge anche da queste iniziative molto importanti, abbracciate già da Milano, Roma, Torino e altre città d'Italia. Si tratta di mettere a disposizione una corsa gratuita o scontata verso l'hub al quale si è stati assegnati per ricevere la somministrazione, in modo che nessuno resti indietro.

A Milano

Nel capoluogo lombardo l'iniziativa è stata promossa dal Comune in collaborazione la Fondazione Guido Venosta. Il numero da chiamare è lo 020202, attraverso il quale si potrà prenotare la propria corsa. Si ha diritto all'agevolazione se si ha più di 65 anni, se si è affetti da una disabilità, se si versa in condizioni di gravi difficoltà economiche o se si è un minore accolto in una comunità. Naturalmente, bisognerà dimostrare di aver effettuato la prenotazione per il vaccino. Inoltre, questo servizio rimarrà attivo anche per commissioni urgenti in ospedale o in centri diurni assistenziali, allo scopo di garantire alle persone più a rischio un viaggio in tutta sicurezza.

A Roma

A Roma l'iniziativa si chiama "Ti accompagno io" ed è nata grazie a Fondazione Ania, che ha collaborato con la cooperativa radiotaxi 3570 e con Roma Capitale, l'ente che amministra il territorio comunale della città. In questo caso bisogna telefonare al numero 063570 e si può richiedere una corsa gratis se si ha più di 80 anni, si vive da soli e si ha un appuntamento per il vaccino.

A Torino

Nel capoluogo piemontese lo sconto si applica a tutte le corse, al di là dell'età dell'utente. L'unica condizione è che mostri la propria prenotazione per il vaccino e riceverà un bonus di 5 euro per l'andata e un altro di pari valore per il ritorno. L'iniziativa nasce da una convenzione stipulata da l'Unità di crisi della Regione Piemonte e la cooperativa Taxi Torino. I numeri da chiamare in questo caso sono lo 0115730 oppure lo 0115737.

Le altre città

Ci sono poi altre città dove sono state organizzate iniziative simili. A Treviso il comune ha previsto dei voucher validi sia per i taxi che per il noleggio auto con conducente. Valgono al massimo 200 euro a persona e sono destinati a chi è affetto da disabilità o versa in condizioni di grave difficoltà economica. Sempre in Veneto, anche il comune di Padova ha messo a disposizione trasporti gratuiti.

A Rimini invece chi ha più di 70 anni o è affetto da disabilità potrà approfittare di una corsa gratuita nel caso in cui non abbia a disposizione messi propri con i quali muoversi. Altri bonus sono stati pensati per le donne in gravidanza, per chi ha problemi motori, per chi è disoccupato o versa in condizioni di gravi difficoltà economiche nel caso in cui debbano recarsi in strutture sanitarie per visite o esami.

A Cremona è previsto uno sconto del 20% sulla corsa in taxi, mentre a Locri, in Calabria, il viaggio per il vaccino è gratuito grazie al Comune.

Fonti| Comune di Milano; Roma Capitale; Unità di crisi Regione Piemonte

Le informazioni fornite su www.ohga.it sono progettate per integrare, non sostituire, la relazione tra un paziente e il proprio medico.