Una tazza di infuso al rosmarino al giorno ringiovanisce il cervello

Gli inglesi potrebbero essere sempre più propensi a sostituire la tradizionale tazza di tè delle cinque con un infuso al rosmarino. La ragione è presto spiegata. L’acqua aromatizzata con questa pianta migliora la memoria e la concentrazione, e soprattutto, permette al cervello di ringiovanire di ben 11 anni.
Gaia Cortese 25 novembre 2019
* ultima modifica il 30/12/2019

Problemi di memoria? Difficoltà a concentrarti? Prepara un infuso di rosmarino al giorno e la tua capacità di memorizzare informazioni potrebbe aumentare anche del 15%. Lo sostiene un recente studio pilota condotto all’Università della Northumbria, in Inghilterra, che ha evidenziato gli effetti benefici dell’acqua aromatizzata con rametti di rosmarino sull'organismo.

Cos'è l'idrolato di rosmarino

Pare difficile da credere, ma sembrerebbe che consumare idrolato di rosmarino non solo migliori la memoria e le funzionalità cognitive dell’individuo, ma che addirittura permetta al tuo cervello di ringiovanire di 11 anni.

L’idrolato di rosmarino si ottiene dalla distillazione attraverso il vapore della pianta del rosmarino. Grazie alle sostanze antiossidanti che contiene, riconosciute per la loro azione antinfiammatoria a carico del sistema nervoso, è possibile prevenire l’invecchiamento cerebrale. Per questo motivo, secondo lo studio inglese, sorseggiare nell’arco della giornata una tazza di acqua (almeno 250 ml) a cui si sono aggiunti due cucchiai di idrolato, è un ottimo modo per mantenere giovane il proprio cervello.

L'infuso al rosmarino

In alternativa, senza ricorrere all’idrolato, puoi semplicemente prepararti un infuso al rosmarino: fai bollire una tazza di acqua in un pentolino, aggiungi un cucchiaio di foglie essiccate di rosmarino, che puoi trovare in erboristeria o procurarti direttamente dalle tue piante sul balcone di casa. Lascia in infusione le foglie per 12 ore, filtra il tutto e goditi il tuo infuso. L’acqua aromatizzata al rosmarino non solo migliora la memoria, la concentrazione e le funzioni cognitive, ma favorisce anche il buonumore, riduce ansia e stress e contribuisce al buon funzionamento di tutto l’apparato cardiocircolatorio.

Fonte| "A Pilot Study of the Acute Ingestion of No. 1 Rosemary Water: Evidence of Cognitive, Physiological and Subjective Effects in Healthy Adults" pubblicato sul sito della Northumbria University l'11 ottobre 2019

Le informazioni fornite su www.ohga.it sono progettate per integrare, non sostituire, la relazione tra un paziente e il proprio medico.