Un’alimentazione ricca di fibre aiuterebbe i malati di diabete a vivere più a lungo

Una ricerca neozelandese, pubblicata sulla rivista Plos Medicine, ha analizzato i benefici delle fibre e il loro apporto quotidiano che ridurrebbe i problemi causati dal diabete.
Alessandro Artuso 25 maggio 2020
* ultima modifica il 01/06/2020

Sono tantissime le persone che soffrono di diabete in tutta Italia, ma c'è uno studio che sottolinea come sia fondamentale non sottovalutare i sintomi e correggere il proprio stile alimentare. Una dieta ricca di fibre, infatti, ridurrebbe del 35% la mortalità causata da questo problema di salute: la ricerca è stata pubblicata sulla rivista Plos Medicine grazie al lavoro dei medici della University of Otago in Nuova Zelanda.

Lo studio

Nello studio sono stati analizzati oltre 8.300 pazienti in età adulta che soffrono di diabete di tipo 1 o di tipo 2. Secondo le analisi cliniche condotte sui pazienti, sarebbe importante seguire una dieta con almeno 35 grammi di fibre al giorno. In questo caso si ridurrebbe il rischio di morire a causa del diabete del 35% rispetto alle persone che durante il test ne hanno assunto 19 grammi ogni giorno.

I risultati

I ricercatori, quindi, si sarebbero espressi sull'assunzione di 25-29 grammi al giorno di fibre per ridurre il rischio di diabete (dal 16 al 24%) e anche di altri problemi di salute tra cui ictus, tumore al colon e patologie alle vie coronarie.

Andrew Reynolds, uno degli autori dello studio, ha dichiarato che "le fibre allungano la vita dei malati di diabete". Ma la ricerca non si ferma qui poiché a breve sarà pubblicato un altro studio per valore dei cereali integrali e sul loro apporto quotidiano.

Fonte| "Dietary fibre and whole grains in diabetes management: Systematic review and meta-analyses" pubblicato su Plos Medicine il 6 marzo 2020

Contenuto validato dal Comitato Scientifico di Ohga
Il Comitato Scientifico di Ohga è composto da medici, specialisti ed esperti con funzione di validazione dei contenuti del giornale che trattano argomenti medico-scientifici. Si occupa di assicurare la qualità, l’accuratezza, l’affidabilità e l’aggiornamento di tali contenuti attraverso le proprie valutazioni e apposite verifiche.
Le informazioni fornite su www.ohga.it sono progettate per integrare, non sostituire, la relazione tra un paziente e il proprio medico.