vaccini-under-12

Vaccino anti Covid per i bambini da 5 a 11 anni: si parte il 16 dicembre, cosa dice la circolare del ministero della Salute

Anche gli under 12 potranno ricevere le prime due dosi del vaccino anti Covid Pfizer BioNTech a 3 settimane di distanza l’una dall’altra, come stabilito da una circolare del Ministero della Salute. Il siero sarà somministrato con un dosaggio inferiore rispetto a quello degli adulti; per i bambini più fragili è già prevista una dose addizionale.
Alessandro Bai 9 Dicembre 2021
* ultima modifica il 09/12/2021

A partire dal 16 dicembre 2021 tutti i bambini da 5 a 11 anni potranno ricevere il vaccino anti Covid. Dopo il parere favorevole dell'Ema e la successiva approvazione da parte della Commissione tecnico scientifica dell'Agenzia Italiana del Farmaco (AIFA), è arrivata anche la circolare del Ministero della Salute firmata da Giovanni Rezza, direttore generale della Prevenzione, che ha definito tempi, dosi e modalità della vaccinazione per questa fascia di età.

Sarà utilizzato il vaccino Comirnaty, prodotto da Pfizer e BioNTech, e le prime due dosi verranno somministrate a distanza di 21 giorni l'una dall'altra.

Vaccino Covid 5-11 anni: cosa succede dal 16 dicembre

Anche la circolare del Ministero della Salute ha confermato che da giovedì 16 dicembre 2021 potranno ufficialmente cominciare le vaccinazioni dei bambini nella fascia d'età 5-11 anni, che fino ad ora era stata esentata dalla campagna vaccinale. Tuttavia, la quarta ondata di contagi da Covid-19 e l'aumento del numero di casi anche nei bambini al di sotto dei 12 anni, hanno convinto le autorità a considerare anche l'immunizzazione dei più piccoli, da affiancare alla somministrazione della terza dose che a partire dal 1 dicembre viene distribuita anche tra gli under 40.

Per avere il via libera, in ogni caso, è servita l'approvazione sia dell'Ema che di Aifa, che hanno valutato positivamente l'efficacia e la sicurezza del siero negli under 12. Ma come funzionerà esattamente la vaccinazione dei bambini tra 5 e 11 anni? Nel testo della circolare ministeriale si legge che il vaccino Comirnaty Pfizer BioNTech può essere utilizzato "nella specifica formulazione da 10 mcg/dose, per la fascia di età 5-11 anni" e deve essere somministrato "dopo diluizione, per via intramuscolare (preferibilmente in regione deltoidea del braccio) come ciclo di 2 dosi (da 0,2 mL ciascuna) a distanza di 3 settimane (21 giorni) l’una dall’altra".

Che cosa cambia quindi? In poche parole, gli under 12 riceveranno due dosi di vaccino con un dosaggio di 10 mcg/dose, pari a un terzo rispetto a quello somministrato agli adulti (30 mcg in 0,3 mL). L'intervallo di tempo che dovrà trascorrere tra la somministrazione delle due dosi, invece, sarà lo stesso, sempre equivalente a 3 settimane. Anche i possibili effetti collaterali del vaccino Pfizer BioNTech rimangono uguali sia per i bambini che per gli adulti.

Terza dose addizionale per under 12 più fragili

Le indicazioni del Ministero della Salute sul vaccino a chi ha meno di 12 anni cambiano leggermente per le fasce più fragili, ovvero per quei bambini "sottoposti a trapianto di organo solido, trapianto di cellule staminali emopoietiche o con marcata compromissione della risposta immunitaria per cause legate alla patologia o a trattamenti farmacologici". In questi casi, infatti, è prevista anche una terza dose addizionale da somministrare almeno 28 giorni dopo la seconda dose.

Fonte | Ministero della Salute

Le informazioni fornite su www.ohga.it sono progettate per integrare, non sostituire, la relazione tra un paziente e il proprio medico.