La meditazione zen, nota anche come zazen (za sta per “da seduti” e zen per “contemplazione”), è una pratica meditativa che si basa su di tre azioni fondamentali: il controllo della respirazione, il controllo della postura e il controllo della mente.

Con la meditazione zen si impara a respirare molto lentamente, raggiungendo così in pochi minuti uno stato di calma profondo. La postura è importante: chi medita deve mantenere la schiena dritta, portare la mano destra all’altezza dell’ombelico e aprirla rivolgendo il palmo verso l’alto (la sinistra poggia sulla destra nello stesso modo e i pollici si toccano).
La mente deve essere libera da i pensieri. In questo modo è possibile raggiungere uno stato di equilibrio mentale tale da percepire la sensazione di benessere che segue la pratica della meditazione zen.