Attenzione: biodegradabile non significa compostabile. Sai dove si buttano i sacchetti?

Siamo abituati a pensare che “biodegradabile” significhi “compostabile”. In realtà, “compostabile” significa “biodegradabile”, ma non viceversa. Cosa vuol dire? Che i sacchetti biodegradabili e quelli compostabili vanno differenziati in maniera diversa.
Sara Polotti 26 Marzo 2021

Il sacchetto che stai usando è biodegradabile o compostabile? Già, "biodegradabile" e "compostabile" non sono sinonimi, e questo significa che i sacchetti non possono essere gettati nello stesso bidone della spazzatura. Come prima regola, quindi, cerca sempre di leggere l'indicazione sulle confezioni: solitamente c'è scritto dove vanno gettati i sacchetti. Il secondo consiglio, invece, è quello di capire se si tratti di sacchetti biodegradabili o di sacchetti compostabili: in base a questa caratteristica saprai dove buttarli senza fare danni per l'ambiente.

Ecco quindi una breve guida su dove buttare i sacchetti compostabili e su dove gettare quelli biodegradabili.

Biodegradabile e compostabile

Un sacchetto biodegradabile è un sacchetto realizzato in materiali che hanno la capacità di scomporsi in elementi più semplici (acqua, anidride carbonica e gas) quando tornano alla terra. Per legge, inoltre, un prodotto è biodegradabile se si scompone almeno del 90% nel giro di sei mesi. Non significa, quindi, che un sacchetto biodegradabile si degraderà del tutto in tempi brevi. Può essere, infatti, che tra questi materiali ci sia la polvere di plastica.

I sacchetti compostabili, invece, si possono trasformare in breve tempo in compost, ovvero concime naturale. Sono quindi biodegradabili, ma allo stesso tempo disintegrabili, perché si decompongono in meno di tre mesi, e soprattutto completamente.

I sacchetti biodegradabili

Se il sacchetto che hai tra le mani riporta la dicitura "biodegradabile", non andrà buttato nell'umido e non potrà di conseguenza essere utilizzato nemmeno come sacchetto per l'umido. Buttalo invece nella plastica, differenziandolo nella maniera corretta.

I sacchetti compostabili

A differenza dei sacchetti biodegradabili, quelli compostabili sono pensati apposta per essere gettati nella spazzatura organica, ovvero nell'umido. Utilizzali come sacchetto della raccolta dell'umido oppure gettali insieme agli altri scarti organici della cucina.