Autunno, lavora così le aiuole rimaste vuote in vista della prossima stagione

Le aiuole che in autunno rimangono vuote possono essere lavorate per diventare accoglienti in vista della prossima semina e piantagione: ecco come puoi prepararle nella maniera più corretta.
Sara Polotti 8 Novembre 2021

In autunno non cadono solo le foglie: in autunno si svuotano anche le aiuole! Nella maggior parte dei casi, infatti, nelle aiuole si piantano fiori e piante stagionali, che ad un certo punto arrivano a fine ciclo. La stagione che va verso il freddo, quindi, è il momento ideale per estirparle, pulire la terra, eliminare i residui e lavorare il terreno per renderlo più accogliente e fertile in vista della nuova stagione.

Ecco i passaggi che dovrai seguire per pulire al meglio le tue aiuole lavorando il terreno in modo da renderlo nuovamente fertile per le nuove piante.

Estirpa i vecchi fusti

Prima di tutto, è bene estirpare le piante rimaste eliminando tutti i residui. Puoi farlo con le mani protette da guanti da giardinaggio, aiutandoti con una vanghetta per raggiungere la profondità e staccare anche i pezzi più duri e ancorati alla terra.

Smuovi il terreno

Il passaggio successivo è lavorare il terreno arrivando ad almeno una ventina di centimetri in profondità. Smuovilo bene con una vanga, piantandola nella terra e sollevandola lasciando il pezzetto di terra sollevata a lato. In questo modo allenterai il terreno.

Dopodiché, puoi procedere con una piccola forca a denti dritti, rastrellando bene: "pettina" la terra e riposizionala in maniera ordinata, senza premere e lasciandola così respirare e ossigenare.

Utilizza la pacciamatura

La pacciamatura, ovvero la paglia o le foglie utilizzate come "tappeto" per proteggere le radici delle piante dal freddo, servono anche per mantenere a una temperatura ideale il terreno, che esposto alle intemperie o al gelo si rovinerebbe perdendo anche molti nutrienti. Copri quindi l'aiuola con paglia, foglie o pezzi di corteccia: la proteggeranno e allo stesso tempo diventeranno un fertilizzante naturale in vista della primavera.

Opta per piante resistenti

Se preferisci, subito dopo la pulizia puoi piantare nell'aiuola delle piante e dei fiori che resistano al freddo dell'inverno, in modo da non dover attendere la fine del freddo e la primavera per vedere lo spiazzo nuovamente verde e colorato. Ci sono ad esempio i ciclamini, i piccoli abeti, oppure i bellissimi cavoli ornamentali, colorati e ricci.