Calcare sulle superfici e sui rubinetti: eliminalo così, in maniera naturale!

Al posto dei classici spray chimici del supermercato, per rimuovere il calcare puoi affidarti ad alcuni ingredienti naturali che trovi in casa tua, per scogliere le macchie bianche e prevenirne la ricomparsa rendendo le superfici brillanti e pulitissime.
Sara Polotti 23 Febbraio 2021

Non c'è niente di più brutto dell'imbattersi in un lavandino pieno di calcare: per quanto pulito e igienizzato, le macchie bianche lo renderanno sempre "sporco" agli occhi di chi lo usa. Il problema? Una volta che si forma continua a depositarsi, ed è necessario tanto pulire e scrostare quanto prevenirne la formazione.

Se tuttavia preferisci non utilizzare composti chimici e pericolosi, c'è una buona notizia per te: esistono prodotti totalmente naturali (e che trovi in casa!) che potranno aiutarti a smacchiare in maniera semplice dal calcare tutte le superfici che ne sono colpite. L'importante è non utilizzare mai questi ingredienti insieme, per non rischiare di creare reazioni chimiche pericolose!

L'aceto bianco

Semplicemente, l'aceto bianco è il miglior anticalcare del mondo. Se le bocchette dei tuoi rubinetti sono incrostate di calcare, svitale e immergile per una notte in una tazza di aceto: torneranno come nuove. Idem il bollitore in cucina: se il suo fondo è bianco di calcare, versaci due o tre dita di aceto, lascia agire e risciacqua bene.

Per quanto riguarda le superfici e i piani in acciaio e in marmo, così come i lavandini di cucina e bagno, utilizza l'aceto puro su una spugna, passa bene tutto, lascia agire e risciacqua.

L'aceto in lavatrice

Per quanto riguarda la lavatrice, l'aceto può diventare un ingrediente naturale per proteggerla dal calcare, che, anche se invisibile, è un nemico degli elettrodomestici che utilizzano acqua. Per pulirla ogni tanto, quindi, usa un litro di aceto azionando un programma a vuoto e senza detersivo: seleziona i 60 gradi e un lavaggio lungo, quindi versa l'aceto nel cestello vuoto e fai partire la lavatrice.

Tutti i giorni, invece, puoi utilizzarlo sia come anticalcare che come ammorbidente: versane 100 ml nella vaschetta dell'ammorbidente al posto di quest'ultimo.

Il limone

Anche il limone ha un notevole potere anticalcare. Tagliane uno a metà e strofinalo sui rubinetti e sulle superfici in acciaio o porcellana (come la doccia), ma non sul marmo. Lascia agire e risciacqua, e utilizza poi il limone ad ogni doccia per evitare la formazione di altro calcare.

Il bicarbonato

Il bicarbonato (che è anche sbiancante e quindi utile dove il calcare ha lasciato più segni) può essere utilizzato come una crema: mischialo a un po' di acqua tiepida e passalo poi con uno spazzolino o una spugna sulle superfici incrostate di calcare che ne hanno bisogno.

L'acido citrico

Lo troverai nei negozi bio o specializzati e ti aiuterà nella lotta contro il calcare: l'acido citrico (quello presente nei limoni e negli agrumi) è concentrato, ma puoi usarlo diluito per creare uno spray, mischiandone 200 ml in un litro di acqua. Utilizzalo poi come un normale anticalcare spray.