Cani o gatti in automobile? Ecco le regole per portare in macchina il tuo amico a 4 zampe

Se vuoi portare con te in automobile il tuo amico a quattro zampe, che sia un cane, un gatto o un altro animale, devi fare molta attenzione. Non solo perché è corretto seguire le regole della strada, ma anche e soprattutto perché la sicurezza non è una barzelletta!
Sara Polotti 29 Novembre 2022

La regola di base è una: quando si è in automobile, chi conduce la macchina deve avere ampia libertà di movimento e agio per effettuare tutte manovre di guida. Anche quelle d'emergenza. Ecco perché bisogna rispettare le leggi quando si trasporta un animale!

Il codice della strada tuttavia lo prevede, e prevede diverse regole ferree che non hanno lo scopo di mettere i bastoni tra le ruote. Tutto il contrario: seguendole, chi decide di portare con sé in macchina il cane, il gatto o il proprio animale domestico può guidare in tranquillità.

Ecco quali regole devi seguire se porti in auto con te il tuo amico a quattro zampe.

Un solo animale

Secondo il codice della strada, "sui veicoli diversi da quelli autorizzati a norma dell'art. 38 del decreto del Presidente della Repubblica 8 febbraio 1954, n. 320, è vietato il trasporto di animali domestici in numero superiore a uno e comunque in condizioni da costituire impedimento o pericolo per la guida".

Questo significa che chi sta guidando può portare con sé un solo animale, assicurandosi che questo non intralci la guida. Nel caso dei cani, a volte basta tenerli sui sedili posteriori, oppure legarli con il guinzaglio o le cinture di sicurezza per cani (se sono tranquilli). Nel caso di cani più agitati o di gatti (che sono più selvaggi) è necessario naturalmente ricorrere a un trasportino.

Nel caso in cui le forze dell'ordine fermino l'automobile, gli agenti e le agenti controlleranno il comportamento dell'animale. Il consiglio è quindi quello di agire in coscienza e considerando tutte le variabili comportamentali.

Come trasportare più animali

Tuttavia, è fatta eccezione in alcuni casi. Sempre il codice della strada recita così: "È consentito il trasporto di soli animali domestici, anche in numero superiore, purché custoditi in apposita gabbia o contenitore o nel vano posteriore al posto di guida appositamente diviso da rete od altro analogo mezzo idoneo che, se installati in via permanente, devono essere autorizzati dal competente ufficio competente del Dipartimento per i trasporti terrestri".

Il trasportino, quindi, è obbligatorio nel caso in cui si portino in automobile più animali. E l'automobile deve presentare delle reti divisorie autorizzate: servono per impedire che gli animali saltino nel vano anteriore intralciando pericolosamente la guida.

Se non si seguono le regole?

Le regole che potresti infrangere sono diverse: tenere un animale libero anche se agitato; trasportare più animali non idoneamente collocati nel loro trasportino; oppure utilizzare reti e mezzi permanenti non autorizzati. In questo caso, le forze dell'ordine possono stabilire sanzioni e multe (anche molto salate).

Il motivo è presto detto: non seguire queste regole significa mettere in pericolo la propria sicurezza e anche quella degli altri.