Ciliegi in fiore, panchine rosa e sculture giapponesi: il “nuovo” giardino zen di Teresa Pomodoro a Milano

Un progetto condiviso di riqualificazione del verde pubblico. Nel centro di Milano nasce un insolito giardino zen con tanto di ciliegi in fiore e sculture dell’artista Kengiro Azuma, che crea un legame tra ambiente, spazio pubblico e cultura nel ricordo di una grande artista milanese, Teresa Pomodoro.
Gaia Cortese 15 Aprile 2021

Undici panchine in granito rosa e ventuno alberi di ciliegio in fiore. È la nuova veste di piazzale Piola a Milano, un progetto di riqualificazione del giardino intitolato all’attrice e regista Teresa Pomodoro scomparsa nel 2008, promosso da Spazio Teatro No’hma Teresa Pomodoro nell’ambito di “Cura e adotta il verde pubblico”.

Ci sono voluti cinquanta giorni per portare a compimento il progetto. Oltre ad essere stati piantati gli alberi di ciliegio, è stato realizzato anche un percorso pedonale a forma di goccia che rievoca la leggerezza dell’acqua. Il progetto vuole promuovere anche un certo valore artistico, quello del teatro, della poesia e del dialogo e per questo motivo nel giardino sono state posizionate due sculture del giapponese Kengiro Azuma, poste  su un monumento composto da cinque gradoni cilindrici di diverse altezze. Le due opere, principali attrazioni di questo spazio verde riqualificato, sono "Colloquio", una scultura formata da due rospi di bronzo, e "Mu-765 Goccia", collocata al centro del giardino e rappresentativa del concetto di leggerezza.

"Ringraziamo Livia Pomodoro e Spazio Teatro No’hma per un intervento importante per tutto il quartiere che si inserisce nella strategia di valorizzazione delle piazze della città – ha dichiarato Pierfrancesco Maran, Assessore al Verde milanese –. Si tratta di un progetto particolarmente interessante perché crea un legame tra ambiente, spazio pubblico e cultura nel ricordo di una grande artista milanese".

Il giardino zen è anche un progetto condiviso, perché i cittadini sono stati coinvolti in una campagna di raccolta fondi a sostegno della sua realizzazione.

Il nuovo spazio urbano restituito ai cittadini milanesi sarà inaugurato domenica 18 aprile, in uno scenario suggestivo offerto dai ciliegi in fiore. L'inaugurazione avrà inizio con il suono di un gong e non mancherà una performance con artisti e ballerini, a cui sarà possibile assistere in diretta streaming e sui canali digitali del Teatro No’hma.