Come coltivare la Cycas, una pianta così resistente da essere datata in epoca preistorica

Resistente, maestosa, ma anche velenosa. La pianta della Cycas può essere coltivata sia in giardino che in appartamento, ma in questo secondo caso bisogna fare attenzioni ai suoi frutti che sono molto pericolosi per gli animali domestici.
Gaia Cortese 16 Luglio 2021

Tanto resistente, da essere addirittura definita "preistorica". Originaria dell’Africa, dell’Asia tropicale e dell’Oceania, la Cycas è una pianta appartenente alla famiglia delle Cycadaceae, piante legnose caratterizzate da una crescita piuttosto lenta, i cui fossili ritrovati risalgono addirittura a 250 milioni di anni fa. Un aspetto che non fa che confermare quanto sia resistente questa pianta. E ti dirò di più, è anche molto facile da coltivare, sia in terra che in vaso, vediamo come.

Caratteristiche della pianta

La Cycas è una pianta che coltivata in terra piena raggiunge delle dimensioni ragguardevoli, tuttavia può essere coltivata anche in vaso e in appartamento. Si caratterizza per il tronco molto robusto ricoperto da una corteccia ruvida, alla cui sommità si concentra un ciuffo di foglie a loro volte formate da tante foglioline.

La particolarità della Cycas è che è una pianta dioica, vale a dire che esistono esemplari maschi ed esemplari femmine con caratteristiche differenti che si notano soprattutto nel fogliame. Gli esemplari femmine hanno una fioritura più particolare, con piccole foglie che sono riunite in un agglomerato dalla forma tondeggiante, mentre gli esemplari maschi presentano una struttura a grappolo molto compatta di colore bianco o giallo chiaro. L'unico modo per riconoscere il sesso della pianta è osservare i fiori.

Come coltivarla

Esposizione

La Cycas ama essere esposta alla luce del sole e tollera un range di temperature che varia dai -10°C fino ai 40°C, da qui la fama di essere una pianta molto resistente e adattabile. Se hai spazio per tenere questa pianta in casa, in particolare se il clima è freddo e rigido, assicurati solo ce abbia sufficiente spazio per crescere.

Innaffiature

Innaffia la pianta solo quando ti accorgi che il terreno è asciutto.

Terreno e concime

La Cycas non ha particolari pretese sul tipo di terreno, basta che sia ben drenante. Anche la concimazione non è necessaria, al limite si può provvedere a dare maggior nutrimento alla pianta in primavera o all’inizio dell’inverno utilizzando concimi organici come compost o stallatico biologico.

Questa pianta potrebbe infatti soffrire di specifiche carenze nutritive, in particolare di manganese: in questo caso, è facile accorgersene perché il colore delle foglie diventa rossastro. Se invece dovesse esserci una carenza di azoto, le foglie prenderebbero un colore verde chiaro e giallo.

Malattie e parassiti

Attenzione anche all’attacco di alcuni parassiti, come per esempio la cocciniglia bianca. Nel caso della Cycas questo insetto può essere molto dannoso, perché intacca le foglie e provoca un rallentamento della crescita. La soluzione? Elimina questo parassita utilizzando delle  sostanze naturali, come i macerati di ortica e di aglio, il sapone puro di Marsiglia, l'olio di neem o, ancora, il macerato di felce.

Controindicazioni

Se stai pensando di coltivare una pianta di Cycas in appartamento, devi anche sapere che i suoi frutti sono molto tossici e rappresentano un pericolo per gli animali domestici. Se ingerite, queste piccole bacche arancioni dalla forma a sfera, possono provocare insufficienze respiratorie anche molto gravi. Nonostante ciò, si crede che questi frutti possano essere stati una fonte di nutrimento, se non addirittura la principale, per i dinosauri che vivevano in epoca preistorica.