Come coltivare la Kalanchoe: la pianta grassa piccola e colorata

Conoscerne le esigenze è il primo passo per avere una piantina sana e rigogliosa.
Entra nel nuovo canale WhatsApp di Ohga
Video Viral 6 Dicembre 2023

La Kalanchoe è una pianta grassa molto apprezzata e coltivata.

Comprende in realtà diverse specie, ma le caratteristiche che la rendono così diffusa sono le dimensioni ridotte e le bellissime infiorescenze colorate.

Proprio per questo, infatti, viene coltivata perlopiù in appartamenti come piantina da interno.

Pur essendo una pianta di facile coltivazione, ci sono alcuni aspetti specifici da tenere in considerazione se si desidera farla crescere in modo sano e rigoglioso.

Luce, acqua, terreno, fertilizzante ecc… sono tutti aspetti fondamentali nella crescita delle piante, e conoscere le esigenze specifiche della Kalanchoe è il primo passo per assicurarle una crescita sana.

Dunque, se ne hai appena acquistata una o ce l'hai già in casa e non sa da dove iniziare, qui troverai una guida semplice e concisa su tutto quello che c'è da sapere.

Vediamo i punti fondamentali della coltivazione della Kalanchoe.

  1. Stagionalità: come per tutte le piante, anche il ciclo di vita della Kalanchoe è suddiviso in stagioni ed è molto importante rispettarle. Fiorisce principalmente durante l'inverno fino agli inizi della primavera, dopodiché con l'arrivo dell'estate entra nella fase di riposo vegetativo.
  2. Acqua: in quanto succulenta, la Kalanchoe presenta foglie carnose in grado di immagazzinare l'acqua per questo le annaffiature devono essere equilibrate, in modo da non arrivare a far marcire le radici. Annaffiala solo quando il terreno è completamente secco in superficie.
  3. Terreno: per evitare pericolosi ristagni d'acqua è importante scegliere un terreno particolarmente drenante; inoltre, per garantire una fioritura sana è importante che non sia troppo acido.
  4. Luce: la Kalanchoe è un pianta che ama molto la luce, tuttavia temperature troppo elevate e il sole troppo caldo possono danneggiarla. Per questo puoi esporla al sole durante i mesi più freddi, ma dovrai ripararla nel periodo estivo.
  5. Fertilizzante: anche la Kalanchoe necessita di nutrienti per crescere sana e rigogliosa. Per integrarli puoi utilizzare dei fertilizzanti naturali ricchi di sostanze nutritive.
  6. Vaso: un altro aspetto importante per la crescita di questa piantina è il contenitore che la ospita. Dovrà essere di dimensioni adeguate, in quanto un vaso troppo piccolo può causare una costrizione eccessiva delle radici.

Fonte|Video: Pure Greeny