Come decorare le uova per Pasqua: tante idee per un lavoretto facile e coloratissimo

Le uova sono il simbolo di Pasqua. Utilizzate fin dall’antichità, rappresentano ancora oggi l’augurio per un nuovo inizio. Sono quindi perfette per una festa che cade proprio in primavera. Come tradizione vuole, perché non provi a decorare qualche uovo tu? È davvero molto facile, anche se non sei portato per lavoretti e fai da te.
Giulia Dallagiovanna 11 aprile 2019

L'uovo è il simbolo di Pasqua. Lo puoi intuire facilmente guardando i banchi dei supermercati invasi da quelle di cioccolato di diverse dimensioni. Soprattutto se hai figli piccoli, ignorarle sarà davvero difficile. Ma se vuoi davvero seguire la tradizione, dovresti preparare le tue uova colorate. Pensa che già gli Antichi Greci lo facevano, per scambiarsele come dono durante le feste di primavera: l'uovo cosmico era d'altronde all'origine del mondo, il punto di partenza di tutta la vita sulla Terra e nell'Universo.

I Romani invece ne seppellivano uno dipinto di rosso nei campi, affinché portasse fertilità e prosperità. Il Cristianesimo ha poi preso in prestito queste usanze e ha guardato all'uovo come al simbolo della vita che non finisce, anzi, rinasce. Oltre a essere colorate e ottime per decorare la casa durante le feste, sono quindi anche un augurio per un nuovo inizio. Perché allora non provi a prepararne qualcuna, magari assieme a tuo figlio? Non è per nulla difficile!

I coloranti naturali

Per decorare le tue uova colorate di Pasqua, dovrai prima di tutto farle cuocere. Mettile a bollire in una pentola piena d'acqua per circa 10 o 15 minuti, in modo che si induriscano e si conservino più a lungo. Una volte pronte, lasciale raffreddare, oppure disponile  all'interno di uno scolapasta, sotto il getto di acqua corrente fredda. Quando avranno raggiunto la temperatura adatta, è il momento di colorarle.

In commercio esistono diversi kit con tanto di pennarelli, adesivi, stencil e glitter per rendere i tuoi lavoretti perfetti, ma ti sconsiglio di ricorrere a prodotti industriali. È infatti molto meglio se colori le uova con tinte alimentari o addirittura naturali, in modo da poterle anche mangiare. Inoltre, se tuo figlio è molto piccolo, eviterai qualsiasi pericolo di intossicazione, anche durante la preparazione.

Per ottenere dei coloranti naturali da utilizzare, puoi semplicemente aprire il frigorifero:

  • fragole, pomodori o cavolo rosso per il rosso
  • spinaci o zucchine per il verde
  • carote o arance per l'arancione
  • buccia di cipolla bionda per il giallo
  • buccia di cipolla rossa per il rosa
  • tè o caffè per il marrone
  • uva per il viola

Ci sono diversi modi in cui puoi estrarre il colore da frutta e verdura. Ad esempio: per la maggior parte di questi, ti sarà sufficiente farli bollire per circa una mezz'oretta. Per quanto riguarda tè o caffè, sarà invece sufficiente prepararne in una versione più ristretta del solito. Mentre per quanto riguarda gli spinaci, dovresti prima lasciarli a macerare nell'alcol fino a quando non avranno rilasciato tutta la clorofilla. Alla fine, però, non dimenticarti mai di aggiungere un paio di cucchiai di aceto: serve per indurire e rendere meno fragili i gusci.

Decorare le uova: tutti i passaggi

Una volta che hai a disposizione tutti i colori che hai deciso di usare, è il momento di pensare a colorare le tue uova. Il primo passo è molto semplice: immergile nella tinta che hai scelto e aspetta qualche minuto in modo che il guscio assorba i pigmenti.

A questo punto, con un semplice pennello potresti selezionare un'altra tonalità e disegnare dei pois o un motivo ondulato o zigzagato tutto attorno alla circonferenza. Insomma, anche se non hai molta dimestichezza con lavoretti e fai da te, puoi comunque ottenere delle belle uova da regalare.

Se invece hai deciso che il tuo lato artistico può spingersi oltre, potresti disegnare delle sagome di fiori o animali su un cartoncino. Poi ti basterà ritagliarle e utilizzarle come base per dipingere quella figura sul guscio del tuo uovo. O, meglio ancora, poi scendere in giardino, scegliere alcune foglie o un fiorellino che ti piace, attaccarli sulla superficie utilizzando un pennello intriso di albume e utilizzare questo stampo naturale per disegnare delle decorazioni.

Come ultimo passaggio, ti consiglio di stendere un po' di olio d'oliva sull'uovo colorato, per renderlo più lucido.

Decorare le uova con una vecchia cravatta

Se hai una cravatta molto colorata e che ormai non indossi più, aspetta un attimo a scartarla. Potrebbe diventare un modo davvero rapido per ottenere delle uova decorate molto particolari. In generale, è meglio se ne scegli una con tinte che vanno dal rosso al blu, perché con altri toni potresti non ottenere l'effetto desiderato.

Avvolgi il guscio, mantenendo all'interno i lato con la fantasia. Fai aderire bene la stoffa, senza rompere l'uovo. Dopodiché lega i bordi con un filo di ferro, o un altro spago sufficientemente resistente, creando una sorta di sacchettino. Rivestilo poi con un secondo strato, meglio se di un colore chiaro, come una vecchia federa o uno straccio. Metti l'uovo a bollire in un pentolino pieno di acqua e aggiungi due cucchiai di aceto.

Dopo 20 minuti spegni il fuoco e metti il sacchettino ad asciugare, meglio se su un colino o direttamente nel lavandino. Lascialo raffreddare per almeno 10 minuti e poi estrai l'uovo, facendo attenzione a non rovinare il colore con le dita. Avrai ottenuto un disegno complesso anche senza avere nessuna dote artistica.

Come utilizzare le uova colorate

Una volta che hai preparato tante uova, ciascuna con una diversa decorazione, ci sono molti modi in cui puoi utilizzarle. Ad esempio, potresti disporle in un cestino e costruire un soprammobile pasquale per la tua casa. Oppure regalarle agli ospiti che ti verranno a trovare in quel periodo e a chiunque ti faccia gli auguri. O, ancora, potresti renderle un oggetto davvero elegante e chic. Come? Perché non riprendi sul guscio gli stessi motivi dei piatti con cui preparerai la tavola per il pranzo in famiglia e poi utilizzi le uova come segnaposto?

Le possibilità sono davvero tante ed è anche un ottimo passatempo per tuo figlio, ora che ha qualche giorno di vacanza.