Come potare la Sansevieria e perché è importante farlo

Questa operazione è necessaria se vuoi preservarne l’estetica e la salute.
Entra nel nuovo canale WhatsApp di Ohga
Video Viral 6 Dicembre 2023

La Sansevieria, conosciuta anche come "Lingua di Suocera" è una pianta molto diffusa, soprattutto per le sue foglie carnose e colorate che la rendono ottima per dare un tocco di colore agli ambienti interni.

Infatti, non è raro trovarla come pianta da appartamento, anche perché si tratta di una pianta molto resistente e che ben si adatta a diverse condizioni ambientali.

Tra i vari aspetti fondamentali per la sua crescita (come acqua, luce e terreno) vi è anche la potatura.

Perché potare la Sansevieria

La potatura della Sansievieria è un'operazione da intendersi occasionale, e non va effettuata con regolarità in base alle stagioni come avviene per le altre piante.

Va effettuata solo quando si presentano situazioni specifiche che possono alterare sia l'estetica ma soprattutto la salute della pianta stessa.

Quando potare la Sansevieria

  1. Foglie gialle: quando le foglie della Sansevieria ingialliscono può essere sintomo di un'annaffiatura troppo abbondante. Se tagliate, quindi, la pianta reindirizzerà le sue energie sulle foglie nuove e più sane.
  2. Punte marroni: uno dei problemi più comuni che si possono riscontrare con questa pianta è il seccarsi delle estremità delle foglie. Tagliare solo questa parte aiuterà la pianta a rigenerarsi naturalmente.
  3. Foglie danneggiate: spesso funghi e parassiti possono minare lo stato di salute della Sansevieria. É importante dunque eliminare queste foglie per evitare contaminazioni con la parte della pianta che rimane invece sana.

Consigli

  1. Utilizza sempre forbici o cesoie ben disinfettate e affilate. In questo modo eviterai eventuali contaminazioni ed effettuerai tagli netti e precisi.
  2. Non tagliare troppo vicino al terreno: rischieresti di toccare anche le radici. Lascia quindi sempre qualche centimetro alla base delle foglie tagliate.
  3. Dopo la potatura, assicurati che la pianta abbia luce e acqua necessarie per riprendersi e guarire.