Come prendersi cura della pianta di rosa quando piove

Con la pioggia queste piante possono danneggiarsi, prenditene cura seguendo pochi steps.
Entra nel nuovo canale WhatsApp di Ohga
Video Viral 22 Novembre 2023

Le rose sono i fiori per antonomasia: profumati, eleganti e maestosi.

La pianta che li produce, proprio per questo, è molto apprezzata e coltivata, che sia in giardino o in vaso.

Si tratta di una pianta che ama la luce solare e teme umidità e ombra.

Queste condizioni, tuttavia, potrebbero venire meno nei mesi invernali quando le temperature si abbassano e le precipitazioni sono più frequenti.

Cosa fare in questi casi?

La pianta di rosa infatti è una pianta molto delicata e sensibile ai cambiamenti di clima, e se non si agisce in modo corretto potrebbe subire dei danni.

Vediamo quindi cosa fare per proteggere le piante di rosa durante i mesi piovosi.

  1. Irrigazione: la pianta di rosa è molto sensibile ai cambiamenti di umidità. Eccessiva umidità, infatti, può provocare la crescita di funghi che ne compromettono lo stato di salute. Per questo motivo le irrigazioni, durante i mesi più piovosi, possono essere ridotte al minimo e anche sospese.
  2. Terreno: il terreno che ospita la tua pianta di rose gioca un ruolo fondamentale perché dovrebbe essere drenante, in modo da evitare i ristagni d’acqua e eliminare quindi quella in eccesso.
  3. Illuminazione: la pianta di rose ama la luce solare, per questo è importante assicurarsi che sia posizionata in una zona ben illuminata e ariosa.
  4. Fertilizzante: utilizzare un buon fertilizzante naturale in questo periodo può aiutare a tenere la pianta in forze fino alla prossima fioritura, da fornire ogni 20-25 giorni.
  5. Potatura: anche se non si tratta di una vera e propria potatura, durante i mesi di pioggia è buona abitudine rimuovere eventuali fiori appassiti. Questo favorisce la nascita di nuovi boccioli.

Questo metodo è adattabile ad ogni varietà di rose, quella nel video è Adelaide d'Orleans.

Fonte|video: Pure Greeny