Come realizzare una compostiera fai da te per produrre fertilizzante naturale

Creare una compostiera da tenere sul tuo balcone o sul terrazzo non è mai stato così semplice. Rispettare l’ambiente è importante e con qualche piccolo accorgimento sfrutterai al massimo gli scarti della cucina.
Alessandro Artuso 2 luglio 2020

Ridurre l’inquinamento grazie ad un utilizzo consapevole dei rifiuti (per quel che possibile ovviamente) è un progetto veramente importante per la tua vita. La raccolta differenziata, fatta bene, rappresenta un modo per rispettare l’ambiente.

Per chi ha un orto in città o in campagna è fondamentale sapere che esistono dei modi economici ed ecologici per costruire una compostiera fai da te. Potresti posizionarla sul terrazzo di casa, ma anche sul balcone, l’importante è farne un buon uso.

Cosa è una compostiera

Si tratta di un contenitore dove inserire avanzi di cibo e gli scarti (non animali). Come avrai ben capito non è un semplice bidone della raccolta differenziata, ma un luogo dove riporre i rifiuti organici e trasformarli in un vero e proprio fertilizzante assolutamente naturale (il compost).

Occorrente

  • Argilla espansa
  • Piccolo bidone (inizia con quello da 20 litri)
  • Filo di ferro (ricoperto di plastica)
  • Lombrichi (vivi)
  • Rete di plastica
  • Tessuto per zanzariera
  • Torba naturale
  • Trapano

Il procedimento

  1. Prendi il bidone e fai dei buchi in diverse parti con il trapano (anche sul fondo)
  2. Ricopri tutta la struttura con il tessuto per zanzariera
  3. Applica la rete di plastica per coprire ancora una volta il bidone
  4. Fissa il materiale con il filo di ferro
  5. Adesso prepara la parte inferiore (il fondo) tagliando la rete di plastica e realizzando 2 cerchi di uguale misura
  6. Inserisci il primo cerchio e aggiungi dell’argilla espansa (strato almeno di 10 centimetri), metti ora il secondo cerchio
  7. Applica all’interno uno strato di torba naturale e un po’ di lombrichi
  8. Chiudi la compostiera e assicurati che non ci siano fori

Qualche consiglio

Il primo consiglio che ti offro è unire con il giusto mix giornali, paglia, foglie e altri prodotti secchi aggiungendo prima della torba per evitare odori sgradevoli e l’arrivo di altri animali. Mettere la compostiera fai da te in luoghi riparati ed evita gli sbalzi di temperatura: ciò non farebbe bene al prodotto, ma anche ai lombrichi.

Non utilizzare prodotti con derivati animali oppure unti. Potrai raccogliere il compost soltanto quando vedrai la terra e percepirai il suo odore: una volta che il prodotta sarà pronto non ti resterà che utilizzarlo come fertilizzante per le piante.