Come riutilizzare la cera delle candele profumate: ecco qualche piccolo consiglio

Una candela profumata nuova di zecca realizzata con le tue mani. Dai spazio alla creatività e realizza un prodotto dall’aroma dolce e allo stesso piacevole.
Alessandro Artuso 2 luglio 2020

Evitare gli sprechi è sempre una bella sfida da affrontare tutti i giorni e così anche con la cera avanzata dalle tue candele è possibile crearne un'altra a tuo piacimento. Si tratta di un processo non lunghissimo e sono certo che alla fine sarai entusiasta del prodotto realizzato.

Un bel modo per passare il tuo tempo libero realizzando, con qualche piccolo tocco di creatività, la tua nuova candela profumata.

Occorrente

  • Acqua
  • Carta stagnola
  • Matita o molletta
  • Olio profumato a tua scelta
  • Pentola con beccuccio
  • Scarti delle candele
  • Stampo per candele
  • Stoppino

Procedimento

  1. Prendi gli scarti di cera dalle candele che hai già usato
  2. Dividi per colore e fragranza (potresti anche unire più gusti, ma fai attenzione)
  3. Prendi una pentola con beccuccio e copri l'interno con carta stagnola
  4. Riempi con 2-3 dita di acqua
  5. Appena bolle metti le scaglie della candela
  6. Mescola con un mestolo di legno
  7. Sciogli il prodotto in una pentola
  8. Intanto prendi la base del contenitore e incolla lo stoppino: da un lato metti una base metallica, dall'altro una molletta, una matita o un ramoscello. L'importante è mantenere la posizione perpendicolare
  9. Dopo aver sciolto la cera metti il prodotto nel freezer per circa 20 minuti
  10. Togli dal freezer e versa la cera
  11. Fai sciogliere e aggiungi un'essenza profumata
  12. Adesso è il momento di creare la candela
  13. Sistema lo stoppino negli stampi e versa la miscela di cera
  14. Per un maggiore solidificazione inserisci gli stampi nell'acqua fredda per qualche secondo
  15. Stacca la candela dallo stampo e accendi lo stoppino
  16. Goditi la fragranza aromatica che hai scelto