Coronavirus: ecco #ricicloincasa per ridare seconda vita agli oggetti in questi giorni di isolamento

Una nuova campagna per riciclare correttamente i rifiuti è stata lanciata sui social postando una foto con l’hashtag #ricicloincasa. Il primo a mettersi in gioco è stato il ministro dell’Ambiente Sergio Costa.
Alessandro Artuso 25 marzo 2020

Nonostante il periodo non semplice per il Coronavirus, si produce ugualmente spazzatura che bisogna differenziare in maniera corretta. A questo proposito il Ministero dell'Ambiente ha lanciato una campagna per la gestione dei rifiuti, nel pieno rispetto dell'ambiente, dal nome #ricicloincasa.

La campagna

Conosci sicuramente cosa vuol dire vivere in quarantena visto che sono ormai settimane che esci soltanto per fare la spesa o per motivi di salute. Nel frattempo il Ministero dell'Ambiente chiede di continuare a fare la differenziata e rispettare ciò che ci circonda. Con questa campagna si chiede di pubblicare una foto mentre stai facendo differenziando i rifiuti utilizzando l'hashtag #ricicloincasa sui tuoi profili Facebook o Twitter.

Costa in azione

Lo stesso ministro dell'Ambiente Sergio Costa, come si vede dalle immagini, si è esposto in prima persona con tanto di foto per far comprendere l'importanza di una corretta gestione dei rifiuti in casa. "Restiamo uniti e vicini, seppur a distanza, in questo periodo difficile per il nostro Paese. Il tempo che stiamo vivendo nelle nostre case, potrebbe essere ben speso adottando comportamenti amici dell’ambiente".

Ogni persona, dopo aver postato la sua immagine, deve nominare sui social chiedendo di fare la stessa cosa. Si tratta quindi di una catena legata da un unico filo conduttore che è la raccolta differenziata. Ne va della qualità dell'aria che respiri nei paesi e in città e quindi della tua salute.