Cucciolo di volpe ferito da un branco di randagi: salvato dalle guardie giurate del WWF a Rieti

Una piccola volpe, forse aggredita da alcuni cani randagi, è stata salvata dalle guardie giurate a Rieti. Il cucciolo è in cura e appena possibile tornerà libero.
Alessandro Artuso 3 giugno 2020

Un cucciolo di volpe è stato salvato a Rieti dalle guardie giurate che collaborano con il WWF. L'animale era in difficoltà e ha riportato alcune ferite, molto probabilmente a causa di un'aggressione da parte dei cani randagi. Il piccolo è in buone condizioni di salute e attualmente si trova in cura nel Centro Recupero Fauna Selvatica di Roma.

Il ritrovamento

Le guardie giurate del WWF di Rieti hanno pubblicato sui social l'immagine del cucciolo che, per fortuna, non ha riportato gravi conseguenze in seguito alle possibili aggressioni ipotizzate dopo i controlli medici. "Quest'oggi su richiesta di una cittadina il WWF Rieti è intervenuto per prelevare un cucciolo di volpe in difficoltà, sembrerebbe in precedenza aggredito da cani randagi. Ad ogni buon conto – si legge su Facebook – lo abbiamo recuperato e trasportato al Centro Recupero Fauna Selvatica di Roma, dove sarà curato e rimesso in sesto e a tempo debito rilasciato in natura".

La segnalazione

L'allarme è stata proprio lanciato da una cittadina che ha notato il piccolo con vistose ferite al corpicino, ma per fortuna qualcuno è intervenuto e lo ha salvato. Adesso non resta che attendere la completa guarigione e la successiva libertà sicuramente tanto attesa dal cucciolo di volpe.