Dove si butta l’alluminio? E bisogna sempre pulirlo prima? Ecco la guida definitiva

Facci caso: l’alluminio è un materiale che utilizzi più spesso di quanto credi. Non solo la pellicola in alluminio, ma anche le scatolette, le confezioni di cibo per animali, le bombolette spray… Ma come si differenziano tutti questi oggetti, essendo così diversi tra loro? Ecco tutto ciò che devi sapere.
Sara Polotti 30 Aprile 2021

L'alluminio è un materiale molto più ecosostenibile di altri, poiché è riciclabile potenzialmente all'infinito e poiché il processo per il suo riciclo impiega molte meno energia e risorse rispetto alla produzione da zero. Sapere come fare una differenziata corretta è quindi doveroso se vuoi fare del bene all'ambiente, poiché l'alluminio che hai in casa è spesso molto (e ti ritrovi a buttarlo spesso).

Ecco quindi una guida semplice e veloce sulla corretta differenziazione dell'alluminio nel bidone della spazzatura.

L'alluminio in casa

L'alluminio che hai in casa è molto più di quello che credi. Prova a pensarci: la pellicola con cui conservi i cibi una volta aperti è in alluminio; le vaschette per il freezer e il forno (quelle in cui prepari lasagne e tiramisù, ad esempio) sono in alluminio; le vaschette per la conservazione usa e getta dei sughi sono in alluminio (le cocottine da forno, frigo e freezer); molte delle vaschette del cibo da asporto sono in alluminio; certe pellicole protettive sono in alluminio; le scatolette dei legumi, quelle del cibo degli animali, il tonno, l'involucro delle tavolette di cioccolato, le bombolette spray (come la lacca o la pittura)…

E non dimenticare l'alluminio più "piccolo": i tappi a vite della birra e dei succhi in bottiglia di vetro ad esempio, o la pellicola protettiva dello yogurt.

Controlla comunque sempre la composizione, per essere sicuri che siano in alluminio e non in plastica rivestita o dipinta.

Dove buttare l'alluminio

Innanzitutto, l'alluminio è riciclabile e quindi ha un suo posto nella raccolta differenziata. A casa, quindi, raccoglilo sempre a parte e non buttarlo mai nel bidone secco o indifferenziato.

A seconda del Comune in cui vivi, poi, controlla dove va buttato: in alcune zone viene infatti raccolto con il vetro, in altre con la plastica. In base a questo, potrai raccogliere l'alluminio a casa insieme all'altro materiale a cui viene associato.

Come buttarlo: va pulito prima?

Ma è necessario pulire l'alluminio prima di gettarlo? In realtà non è obbligatorio, ma è consigliato per evitare che si formino odori e batteri nel tuo contenitore della differenziata. Passa quindi con un tovagliolo di carta sporco l'alluminio che devi gettare, oppure sciacqualo e rimuovi i residui di cibo. In questo modo non ti sporcherai gettandolo poi nel bidone e la tua casa non avrà alcun odore.