È entrato in funzione il più grande parco eolico offshore del mondo: alimenterà oltre un milione di case

Si chiama Hornsea 2, sorge al largo della Gran Bretagna e, quando sarà operativo al 100% genererà 1,32 GW di potenza che alimenteranno 1,3 milioni di case.
Gianluca Cedolin 10 Gennaio 2022

Lo scorso 20 dicembre per la prima volta è entrato in funzione, anche se solo parzialmente, Hornsea 2, il più grande impianto eolico offshore del mondo, che nel 2022 verrà completato e portato al massimo della capacità.

Una volta pronto, genererà 1,32 GW di potenzagrazie a 165 turbine costruite circa 90 chilometri al largo della costa inglese dello Yorkshire, nel mare del Nord. Prima dell'entrata in funzione di Hornsea 2, il maggior impianto eolico era il suo fratello minore Hornsea 1, che ha 174 turbine ma una capacità di 1,2 GW.

Entrambi realizzati dalla multinazionale danese Ørsted, quando saranno pienamente operativi insieme riusciranno ad alimentare oltre 2,3 milioni di case, con energia pulita proveniente dal vento.

Hornsea 2 occupa un'area marina di 462 chilometri quadrati, collegato a riva da oltre 800 chilometri di cavi e da solo può dare elettricità a 1,3 milioni di case. Impianti del genere sono soluzioni ottimali per produrre energia a zero emissioni su larga scala.

Anche per questo, al fianco di Hornsea 1 e Hornsea 2 è già in programma la costruzione di Hornsea 3 (che ha ricevuto l'autorizzazione allo sviluppo un anno fa) e Hornsea 4, ancora in fase di pianificazione. Insieme, aggiungeranno altri 2 o 3 GW ai primi due parchi eolici.